Serie B Femminile, 21a giornata: tutto rimane come prima

Non ci sono scossoni in vetta alla classifica nella 21ª giornata di Serie B femminile. La Lazio capolista non sbaglia a Ravenna e vince 2-0 con un gol per tempo, rispondono senza indugiare le due principali inseguitrici Cittadella e Napoli, mentre finisce in parità la sfida tra quarta e quinta della classe Hellas Verona-Ternana. Successi casalinghi per Cesena, Trento e Genoa, ritrova la gioia dopo 13 sconfitte consecutive anche il Tavagnacco, che con un tris di sbarazza del fanalino di coda Apulia Trani.

La Lazio mantiene il suo ritmo incessante. Le biancocelesti si impongono con un netto 2-0 sul campo del Ravenna, timbrando la vittoria numero 17 in queste prime 21 giornate. La capolista trova subito il gol nel primo tempo, al 22’: cross lungo perfetto da sinistra di Marta Varriale e colpo al volo sul secondo palo a incrociare di Chatzinikolaou, all’undicesimo centro in questo campionato. Il Ravenna reagisce, rimane in partita, ma a sette minuti dal termine capitola definitivamente. La rete del 2-0 la mette a referto Moraca, sigillando questa ennesimo successo in trasferta per le Aquile.

Rimane a tre punti di distanza dalla Lazio il Cittadella (50 vs 53), che trionfa 2-1 sul campo del San Marino Academy. Al 37’ Kongouli con un’azione personale da sinistra, scarica un destro da fuori che colpisce la traversa ed entra. Ferin ribadisce in rete, ma la palla aveva giá varcato la linea. Il raddoppio arriva al 52’ su calcio di rigore, trasformato da Ambrosi, mentre il gol della bandiera per le padrone di casa arriva in pieno recupero, a pochi secondi dal fischio finale. Altro penalty, questa volta realizzato da Barbieri. Continua nel suo inseguimento alla Lazio, il Napoli di Biagio Seno. Dopo un primo tempo equilibrato e senza reti contro una Sassari Torres ordinata, le campane hanno sbloccato la partita al 55’: calcio di punizione di Mauri, del Estal stacca e insacca. Il raddoppio porta la firma di Di Marino che sfrutta il corner di Seghir e infila alle spalle del portiere, mentre la terza firma è quella di Gomes al 79’, abile in contropiede a seminare le avversarie e ad appoggiare in rete il suo diciottesimo centro in questa Serie B. Un 3-0 che porta il Napoli a quota 49 punti, sempre al terzo posto a meno quattro lunghezze dalla Lazio capolista.

Si è conclusa 2-2 invece la sfida d’alta classifica tra Hellas Verona e Ternana. Per due volte le umbre – quarte in graduatoria a quota 42 punti – hanno riagguantato le venete, sempre quinte a 39 punti. Alla rete iniziale di Semanova, ha replicato la solita Spyridonidou nel primo tempo, mentre dopo il nuovo vantaggio delle padrone di casa con Rognoni, uno sfortunato autogol di Shore (provocato dal tiro dalla distanza di Labate) a un minuto da termine ha riassestato la sfida sul pareggio finale.

Pirotecnico 4-2 per il Cesena che, grazie alla super tripletta di Di Stefano, batte il Brescia e si porta a quota 36, in settima posizione proprio a +5 sulle Rondinelle. Di Farina e Fracas le due reti lombarde, di Zanni nel recupero la rete che ha chiuso il match a favore delle romagnole. Vince in casa anche il Genoa, che con le reti di Bargi e Bettalli ha la meglio sull’Arezzo, a cui non basta il momentaneo pareggio di Bassano. Le liguri salgono a quota 25 punti e agganciano il Ravenna in nona posizione.

Nella parte bassa della classifica ritrova il sorriso il Tavagnacco, che dopo tredici sconfitte consecutive, batte con un netto 3-0 l’Apulia Trani e torna alla vittoria. Il successo alle friulane mancava dalla partita di andata contro le pugliesi (30 ottobre 2022), mentre l’ultimo risultato positivo risaliva alla sfida interna contro il Trento (era lo scorso 6 novembre). Una boccata di ossigeno per il Tavagnacco, che non si arrende nella corsa a una salvezza che resta comunque complicata. Apulia Trani sempre ultima a quota 7 punti, friulane a 14, a meno tre da Sassari Torres e Arezzo. Tre punti preziosi anche per il Trento, che batte 1-0 il Chievo con la rete di Kuenrath dopo soli tre minuti e sale a quota 11 punti, rispondendo di fatto alla vittoria del Tavagnacco. Nella prossima giornata le due squadre si sfideranno in un vero scontro diretto per rimanere in Serie B.

Risultati della 21ª giornata

Cesena-Brescia 4-2

18’, 30’ e 56’ Di Stefano (C), 69’ Farina (B), 77’ Fracas (B), 93’ Zanni (C)

Genoa-Arezzo 2-1

7’ Bargi (G), 61’ Bassano (A), 77’ Bettalli (G)

Hellas Verona-Ternana 2-2

3’ Semanova (V), 37’ Spyridonidou (T), 54’ Rognoni (V), 89’ aut. Shore (V)

Napoli Femminile-Sassari Torres 3-0

55’ Del Estal Mateu (N), 70’ Di Marino (N), 79’ Gomes (N)

Ravenna-Lazio 0-2

22’ Chatzinikolaou (L), 83’ Moraca (L)

San Marino Academy-Cittadella 1-2

37’ Kongouli (C), 52’ rig. Ambrosi (C), 94’ rig. Barbieri (S)

Tavagnacco-Apulia Trani 3-0

53’ Maroni (T), 55’ De Matteis (T), 80’ Guizzo (T)

Trento-H&D Chievo Women 1-0

3’ Kuenrath (T)

Il programma della 22ª giornata
Domenica 26 marzo

Apulia Trani – San Marino Academy

Brescia – Ravenna

Cittadella – Hellas Verona

H&D Chievo Women – Genoa

Napoli Femminile – Cesena

Sassari Torres – Lazio

Ternana – Arezzo

Trento – Tavagnacco

Fonte testo e foto: Figc Femminile

You may also like

Il ‘Torneo Under 12’ Femminile si chiude con la vittoria dell’Inter che prevale sul Napoli: una grande festa a Coverciano

L’Inter ha vinto, per il secondo anno consecutivo, il