Nazionale Femminile Under 19: l’Austria è un avversario complicato per l’Italia di Mazzantini

Dopo aver centrato la fase finale degli Europei nella scorsa stagione – mancando per un pelo la qualificazione alle semifinali – la Nazionale Femminile Under 19 prova a entrare per la seconda volta consecutiva tra le migliori otto squadre d’Europa. Sarà il Belgio, dal 18 al 30 luglio, a ospitare la fase finale del torneo.

L’Italia arriva a questo appuntamento da seconda testa di serie, dopo aver chiuso in autunno il proprio girone del Round 1 al secondo posto (dietro alla Serbia, davanti a Galles e Ungheria). La testa di serie del raggruppamento sarà l’Austria, che ha vinto il proprio girone del Round 1 davanti a un’autentica corazzata del calcio femminile qual è la Germania. Non è una rappresentativa tanto semplice da superare.

Le Azzurrine fanno il loro esordio nel Round 2 di qualificazione agli Europei di categoria contro la Grecia, terza nel Round 1. Si gioca mercoledì 5 aprile allo stadio ‘Silvio Piola’ di Vercelli (nella foto). Calcio d’inizio alle ore 15,30. Completa il girone la Bosnia-Erzegovina, appena promossa dalla Lega B. Due squadre sulla carta molto abbordabili.

“La Grecia è un avversario di tutto rispetto, perché al Round 1 ha pareggiato contro una delle maggiori potenze europee come i Paesi Bassi” ha esordito, nella conferenza stampa di presentazione del torneo la ct delle Azzurrine, Selena Mazzantini.

“Sarà una partita delicata – ha proseguito Mazzantini – perché la prima gara è sempre quella più importante, che indica subito la strada da intraprendere e che può permettere di acquisire fiducia. Dipenderà da noi: siamo una squadra serena, compatta e coraggiosa, e non vediamo l’ora di iniziare questo percorso”.

👉🏾 la lista delle 20 convocate

You may also like

Nazionale Femminile Under 23, si gioca oggi Portogallo-Italia: alla ricerca di nuove opzioni in chiave azzurra per Soncin

Lunedì 26 febbraio (calcio d’inizio ore 16 italiane)