Serie B Femminile, 26a giornata: è senza respiro il testa a testa per la promozione in A

Il duello a distanza tra le squadre che – a cinque giornate dalla fine del campionato – si stanno giocando la promozione e la permanenza in Serie B prosegue senza esclusione di colpi. Da una parte le tre fuggitive, con la Lazio capolista tallonata da Napoli e Cittadella, dall’altra Trento, Tavagnacco, Sassari Torres e, con qualche lunghezza di vantaggio anche se non ancora al sicuro, Genoa e Arezzo.

Saranno queste le osservate speciali nel turno che si aprirà domani alle ore 20.30 con l’anticipo tra Napoli e San Marino Academy. Sarà un match fondamentale per le azzurre, che davanti ai propri tifosi andranno a caccia della sesta vittoria consecutiva – la ventesima stagionale – per mettere pressione alle rivali e per potersi presentare con il morale a mille allo scontro diretto con la Lazio in programma il prossimo fine settimana al ‘Fersini’ di Formello.

Domenica alle ore 11 toccherà proprio alla Lazio, attesa dalla delicata trasferta sul campo del Trento, che per continuare a sperare nella salvezza dovrà tentare di frenare lo slancio di Visentin e compagne.

Il calcio d’inizio degli altri sei match è invece fissato alle ore 15. Il Cittadella, attualmente a -3 dalla vetta, ospiterà il Ravenna, mentre nella zona bassa della classifica i riflettori saranno puntati su Sassari Torres-Brescia e Tavagnacco-Arezzo, con le squadre di casa in lotta tra loro per il quartultimo posto, occupato al momento dalle sarde.

Alla luce dei recenti risultati, lecito aspettarsi gol e spettacolo dal confronto tra H&D Chievo Women e Ternana, le compagini che insieme all’Hellas Verona – atteso dalla trasferta con il fanalino di coda Apulia Trani – inseguono le prime tre della classe e che, anche se ormai fuori dalla lotta per la Serie A, si sono rese protagoniste di una stagione con molte luci.

Il programma della 26ª giornata verrà completato da Cesena-Genoa.

Come di consueto tutte le partite saranno trasmesse in diretta streaming su Eleven Sports.

Fonte: Figc Femminile

You may also like

La rappresentativa Under 15 e il “Progetto Calcio +15”, veri incubatori delle Nazionali Femminili Giovanili: lo stato dell’arte

La crescita delle Nazionali Giovanili Femminili passa attraverso