Hellas Verona Femminile, il “Progetto Scuola” e una foto che riscalda il cuore

Pubblichiamo una foto che è tutto un programma, anzi un progetto. L’Hellas Verona ha deciso di percorrere la strada giusta per far crescere il calcio femminile. Partire dalla scuola primaria per far venire al campo più bambine possibili. Lavorare in sinergia con il maschile tutte le volte che si può. Bravo Hellas, avanti così!

➡️ Sergio Mutolo

================

“Bellissima mattinata per i bambini e le bambine della scuola primaria dell’Istituto Antonio Provolo di Verona che oggi, lunedì 15 maggio, hanno potuto incontrare da vicino il portiere e il difensore della Primavera dell’Hellas Verona – Elia Boseggia e Nicolò Calabrese – e l’attaccante dell’Hellas Verona Women, Alessia Rognoni.

Circa un centinaio di bambini e bambine della scuola veronese, il cui Preside è oggi l’ex capitano e giocatore del Verona, Stefano Garzon, hanno potuto passare la mattinata in compagnia degli atleti gialloblù, chiedendo loro tantissime curiosità e aneddoti su come abbiano iniziato la loro carriera nel mondo del calcio e su come sia nata la loro passione per questo sport.

Quella all’istituto ‘Provolo’ è stata una delle tantissime tappe del Progetto Scuola gialloblù, che dallo scorso novembre sta facendo visita senza sosta a più di un centinaio di scuole del territorio veronese con l’obiettivo obiettivo di rafforzare la promozione di una sana cultura calcistica ed essere portatore di messaggi positivi legati al mondo sportivo in generale ed al calcio in particolare”.

Fonte testo e foto: Sito Ufficiale Hellas Verona Women

You may also like

“Calciopress” cambia linea editoriale: nel centro del mirino Nazionali Azzurre e attività dei Settori Giovanili del calcio femminile

L’andamento non proprio esaltante del campionato di Serie