Il futuro del calcio femminile passa attraverso le Nazionali: le Azzurre e le Azzurrine sempre nel centro del mirino

Il momento storico è cruciale per tutto il movimento. Il passaggio al professionismo della Serie A incanala la piramide del calcio femminile verso un futuro ancora tutto da costruire.

Una sfida da giocare, e possibilmente da vincere, in nome delle falangi di ragazze che per decenni hanno sfangato sui campi di tutta Italia per arrivare a questo risultato.

Quando si parla di Nazionale, non bisognerebbe mai usare il singolare. Se l’apice delle rappresentative azzurre è quella guidata da Milena Bertolini, le altre non sono certo da meno.

La Under 23 di Nazzarena Grilli, la Under 19 di Selena Mazzantini, la Under 17 di Jacopo Leandri e la Under 16 di Viviana Schiavi (nella foto, recente vincitrice del Torneo di Sviluppo Uefa in Portogallo) sono il bacino dal quale la Nazionale maggiore potrà (dovrà) pescare nel futuro prossimo venturo. La vera fucina di tutto il movimento.

I successi delle nostre Nazionali sarebbero (sono) di grande aiuto. Un traino per affrontare scelte a medio-lungo termine ormai ineludibili. Non fosse altro che per questa ragione, andrebbero (vanno) tenute nel centro del mirino mediatico dalla prima all’ultima e portate all’attenzione generale per far entrare il calcio femminile nell’immaginario collettivo.

È quanto ha deciso di fare Calciopress, inserendo nella barra di navigazione del sito una sezione che si chiama NAZIONALI e che nel menù a tendina è suddivisa secondo le varie rappresentative giovanili.

👉 CLICCA QUI 

Stefano Cordeschi
➡️ Sergio Mutolo

You may also like

È nata la Nazionale sperimentale Under 15 Femminile: Italia-Svizzera segnerà il debutto ufficiale delle nuove Azzurrine

Nasce la Nazionale sperimentale Under 15.  A guidarla