Nazionale Under 17 Femminile, si alza il coefficiente di difficoltà: si gioca Italia-Francia

A livello di Nazionali Under 17 Femminili la partita Francia-Italia è ormai una classicissima. Lo scorso anno, le Azzurrine in entrambi i gironi di qualificazione all’Europeo di categoria si sono trovate di fronte le Bleus, vittoriose 4-2 a Forlì a ottobre e 3-1 a Bayonne a marzo.

Domani alle 17, allo stadio ‘San Vito-Gigi Marulla’ di Cosenza (diretta RaiSport), ecco un altro capitolo della sfida infinita contro una Francia arrivata in Calabria da campione d’Europa.

Entrambe le squadre hanno iniziato il Round 1 con un successo: poker dell’Italia alla Slovenia, tris della Francia alla Scozia. Sia le ragazze di Jacopo Leandri che quelle di Cecile Locatelli si sono messe quindi in una posizione favorevole in un girone di Lega A che qualifica tre squadre alla fase successiva.

La vittoria sulla Slovenia è un grande passo in avanti per la qualificazione al Round 2 che si disputerà in primavera e a cui accedono le prime tre di ogni girone della Lega A.

“Vincere 4-0 aiuta nell’approccio al match contro la Francia – ammette l’allenatore Jacopo Leandri -. Con loro ci conosciamo perfettamente, lo scambio di informazioni con l’allenatrice è costante: alleno un gruppo di ragazze speciali, che ha grande volontà e abnegazione. Portiamo lo stemma dell’Italia sul petto, rappresentiamo una nazione e un movimento: dobbiamo onorarlo sempre. Sentiamo il calore della gente di Cosenza: affronteremo la Francia consapevoli che ci troveremo di fronte una squadra fortissima, ma le ragazze faranno più del massimo”

L’entusiasmo, a Cosenza, è dilagante: ogni allenamento, dell’Italia ma anche delle altre squadre, è una festa, con tanti bambini e bambine pronti a riempire le tribune del ‘Marulla’ per una partita di grande fascino, in un evento che ha riportato la Nazionale a Cosenza a distanza di 27 anni.

Fonte: Figc Nazionali

You may also like

Nazionale Femminile, si alza l’intensità delle Qualificazioni Europee: si gioca a Oslo la sfida Norvegia-Italia

Venerdì 31 maggio (ore 18, diretta su Rai