Serie B Femminile, 11a giornata: Lazio e Ternana tengono botta e tirano la volata

L’ultima giornata del 2023 si chiude con Lazio e Ternana al comando della classifica a quota 30 punti. Successi per le inseguitrici Parma e Cesena. Il Genoa perde ma mantiene il quinto posto in virtù del pareggio dell’Hellas con il Brescia. Decima sconfitta per il Ravenna, nona per Tavagnacco e Freedom.

Nessun passo falso, nemmeno nel turno che saluta il 2023, in testa alla classifica: nella domenica di campionato appena conclusa, la Ternana e la Lazio battono 5-3 e 2-0 Bologna e Pavia in casa e restano salde in vetta.

La goleada delle umbre di Melillo sulle emiliane la firmano Tarantino, Pirone, Lombardo e due volte Tui (una su calcio di rigore); a segno per le ospiti Gelmetti (doppietta) e De Biase.

La sfida del Fersini invece, aperta con un calcio di rigore di Moraca neutralizzato da Migliazza, la decide Ferrandi con una doppietta nel finale. La centrocampista entra infatti al 68’ al posto di Colombo e sigla la prima rete al 71’ su punizione diretta, la seconda al 78’ con una prodezza da distanza siderale.

Dietro alle prime della classe continua il percorso positivo di Parma e Cesena, che grazie ai successi contro Tavagnacco e Genoa restano a -2 dal primo posto (entrambe a 28 punti).

Le Ducali si impongono 3-0 sulla formazione friulana grazie alle reti di Ambrosi, Marchetti e Beil su calcio di rigore.

Termina invece 3-1 per le bianconere di Conte l’incrocio interno con le Grifoncine, frutto dei gol di Calegari, Cuciniello e Tamborini (di Bargi la firma del momentaneo 1-2). Nonostante il ko con le romagnole, il Genoa di Filippini mantiene il quinto posto in classifica a quota 21 punti, a +1 sull’Hellas che non va oltre lo 0-0 nel match con il Brescia.

Guadagna invece terreno nei confronti dell’Hellas il Chievo, che in questo turno batte 1-0 in trasferta il Ravenna con un gol di Landa a inizio ripresa, supera il Brescia (15 punti) e si porta a -4 dalle concittadine, seste in graduatoria.

Nella parte bassa della classifica l’anno solare si chiude nel migliore dei modi per Arezzo e San Marino Academy.

Le toscane battono di misura la Res Roma grazie alla firma di Razzolini e salgono a quota 11 (agganciando il Bologna e le rivali di giornata); le Titane invece vincono 2-0 lo scontro “salvezza” sul campo della Freedom in virtù delle reti di Manzetti e Bonnin nel primo tempo. Con questo risultato infatti le ragazze di Petruzzeli rimangono terzultime a quota sei, a -3 proprio dalle avversarie affrontate in questo turno.

Fonte testo e foto: Figc Femminile

You may also like

Dopo l’abbuffata Nazionali Femminili e prima delle due ‘poule’ di Campionato, c’è la Coppa Italia: domenica 3/3 si giocano le gare di andata delle Semifinali

Dopo le sette partite giocate dalle Rappresentative Azzurre,