A proposito di calcio (anche femminile) e di fondi di investimento: lo Standard Liegi sta per essere affondato da ‘777 Partners’?

Il Tribunale commerciale di Liegi ha ordinato il sequestro dei conti, delle azioni e delle proprietà del fondo di investimento statunitense 777 Partners, proprietario, tra l’altro, del Sevilla FC e dello Standard de Liège. La denuncia è stata presentata dalla società Immobilière du Standard de Liège.

L’ACCUSA. Secondo il proprietario dello stadio Sclessin, il fondo ‘777 Partners’ non ha pagato la seconda rata per l’acquisto dello stadio, pari a 3,5 milioni di euro, la cui scadenza era prevista per il 15 aprile. Sono state chieste anche delle garanzie in caso di fallimento dello Standard Liegi.

Tutto questo ha portato i tribunali belgi a bloccare il 100% delle proprietà e dei conti del club presieduto da Bruno Venanzi e dalla società immobiliare fino a quando la controversia non sarà risolta e i pegni non saranno restituiti al legittimo proprietario.

Speriamo che questo approccio incoraggi 777 Partners o il suo manager di crisi a rispondere alle nostre domande e richieste, fino a quando non saranno ignorate in questa sede“, ha dichiarato Immobilière du Standard de Liège in un comunicato. “Senza una loro risposta, intraprenderemo ulteriori azioni per proteggere i nostri interessi e quelli dello Standard de Liège”, ha aggiunto.

Parallelamente, l’ex proprietario del club belga, Bruno Venanzi, ha citato 777 Partners davanti al Centro belga di arbitrato e mediazione (Cepani) per il mancato pagamento della seconda tranche dell’acquisto della squadra, che oscilla tra i quattro e i cinque milioni di euro.

‘777 PARTNERS’ E IL CALCIO. 777 Partners è uno dei principali conglomerati calcistici. Il fondo statunitense possiede il Siviglia FC, il Genoa FC, lo Standard Liegi FC, la Stella Rossa FC, il CR Vasco da Gama, il Melbourne Victory FC, l’Hertha Berlino e, dalla fine del 2023, l’Everton FC.

Il fondo ha annunciato a luglio di voler raccogliere 200 milioni di dollari con l’obiettivo di ampliare il numero di club sotto il suo controllo. La società mira ad avvicinarsi ad altri colossi del settore sportivo, come City Football Group e Eagle Football Holdings.

La società proprietaria del City possiede più di dieci squadre di calcio, mentre Eagle Football Holdings, guidata dall’ex amministratore delegato di FuboTV John Textor, possiede quattro club, tra cui Crystal Palace FC e Olympique Lyonnais.

👉🏿 Testo (e foto) integralmente tratto da >>> https://www.LINKEDIN.com/company/social-media-soccer/

➡️ Sergio Mutolo

You may also like

A Coverciano – il 15 e 16 giugno – la ‘meglio gioventù’ del calcio femminile italiano: si gioca la fase finale del “Torneo Under 12 ”

Con la qualificazione del Napoli Femminile – che