Connect with us

Pubblicato

il

La Divisione Calcio Femminile è stata interessata da un significativo rimpasto. Alla presidenza – nel segno della continuità – riconfermata Ludovica Mantovani >>> LEGGI QUI la composizione del nuovo Consiglio Direttivo (**) che opera direttamente sotto il presidente della Figc, Gabriele Gravina.

La stagione 2021-22 sarà cruciale sotto il profilo organizzativo. Occorre traghettare la Serie A Femminile verso lo status professionistico, dopo decenni di dilettantismo. Una ‘mission’ complessa, alla luce delle criticità che incombono sul sistema calcio femminile e che coinvolgono anche il corrispettivo maschile (messo gravemente in crisi dal coronavirus e dal conseguente crollo degli introiti, con bilanci in profondo rosso).

Analizziamo nel dettaglio la ‘mission’ che si è data la Divisione, quale si evince dal sito ufficiale della Figc Femminile e che consiste sostanzialmente nel

  • “tracciare il percorso verso il professionismo della Serie A Timvision con una norma programmatica avallata dal Consiglio Federale per la stagione sportiva 2022/23 attraverso le LICENZE NAZIONALI con particolare attenzione allo sviluppo giovanile”.

Un obiettivo che la Divisione si propone di raggiungere stabilendo per la stagione 2021-22:

  • Requisiti sportivi per la Serie A TIMVISION: oltre all’obbligo di partecipazione al Campionato Primavera, già previsto in precedenza, è stato introdotto l’impegno a partecipare ai campionati U17, U15 e ad un torneo Under 12 femminile;
  • Requisiti sportivi Serie B: oltre all’obbligo di partecipazione al Campionato Primavera, già previsto in precedenza, è stato introdotto l’impegno a partecipare ad uno a scelta tra i campionati U17 e U15 e ad un torneo ufficiale per le categorie di base;
  •  Nuove regole per i trasferimenti a titolo temporaneo seguendo le linee FIFA e nuove normative legate all’età delle atlete nelle varie competizioni.

(**) Consiglieri Divisione Calcio Femminile: Stefano Braghin, Marta Carissimi, Moris Gasparri, Samuel Gasperoni, Carlo Stigliano, Alessandro Terzi, Grazia Trentin, Marco Zwingauer.

Fonte: FIGC

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni1 giorno fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi