Serie A Femminile, Figc cambia il format e vara le Licenze Nazionali

La prossima riunione del Consiglio Federale è stata fissata mercoledì 9 giugno. Molto corposo l’ordine del giorno. Importanti i temi che saranno trattati nel corso dell’incontro coordinato dal presidente della Figc, Gabriele Gravina.

Sotto i riflettori anche la Divisione Calcio Femminile guidata da Ludovica Mantovani. Il Consiglio si appresta a decidere le linee guida dei campionati di Serie A e di Serie B. Sarà modificato il format e saranno varate le Licenze Nazionali per l’iscrizione al Campionato 2021-22.

I temi caldi per il futuro della massima divisione nazionale femminile sono tre: 

  • modifiche format Campionati Femminili;
  • disposizioni concernenti le competizioni organizzate dalla Divisione Calcio Femminile, adempimenti per l’ammissione ai campionati nazionali di Serie A e B, termini di tesseramento stagione sportiva 2021/2022;
  • procedure e criteri per l’integrazione degli organici dei campionati di Serie A e Serie B 2021/2022 della Divisione Calcio Femminile.

L’ipotesi di riforma della Serie A Calcio Femminile è stata già vagliata dal Consiglio Direttivo e dall’Assemblea dei Club di Serie A e Serie B >>> “Serie A Femminile, lavori in corso per riformare il campionato”.

Vedremo cosà deciderà sul punto la Figc.

You may also like

Il talento inesploso di Sofia Cantore: un (serio?) problema per la Juventus e per il calcio femminile italiano

“Un giocatore lo vedi dal coraggio,dall’altruismo e dalla