Connect with us

Pubblicato

il

Il video >>> CS Lebowski documenta il terzo gol segnato dai grigioneri di casa nella partita Centro Storico Lebowski-Grevigiana, finita 3-2 e giocata il 12/11/2017 allo stadio Nesi di Tavarnuzze. Le parole di commento sono di Lorenzo Giudici, all’epoca dirigente del CSL, che ricopre oggi lo stesso ruolo alla Florentia San Gimignano (Serie A Femminile).

Concetti del tutto condivisibili, allora come adesso. L’essenza di quello che è sempre stato, e dovrebbe continuare a essere, il gioco del calcio. Uno sport che mette al centro di ogni progetto i tifosi e il territorio.

“Il video del nostro terzo gol di domenica scorsa contro la Grevigiana contiene quasi tutto. La gioia di un ragazzo che a 17 anni segna nei dilettanti un gol decisivo e corre sotto la curva in festa. Il presidente che fa il guardalinee perchè non fa il mecenate ma il primo dei volontari. Il cameraman che strilla come un pazzo. Una squadra e una tribuna composta da gente che arriva da diverse parti del mondo, ma che si sente di appartenere a un unico gruppo. Un mister che è qui da sei stagioni. Lo stadio pieno, perché se non lo fosse non avremmo materialmente le energie per mandare avanti la baracca. Gente che arriva allo stadio ore prima della partita, perché sa di trovare qualcuno che è arrivato ancora prima. Nessun poliziotto, nessuno steward impomatato. I bimbi della nostra scuola calcio e quelli del Tavarnuzze in massa ad esultare in mezzo agli ultras invece di stare a casa su Sky, perché anche loro già sentono di appartenere a qualcosa.

Bisogna iniziare ad agire al contrario: prima si riempie lo stadio, poi si può pensare a passare di categoria, a fare risultato. Sennò si fanno le figure di merda di queste «grandi partite» di serie D e Eccellenza che su «La Nazione» se ne parla per giorni, in campo ci sono 200.000 euro che giocano e in tribuna a vederli sette mohicani”.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Calciomercato1 giorno fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film