Connect with us

Pubblicato

il

Il Milan Femminile di Ganz è fuori dalla Women’s Champions League. Le rossonere saltano già al primo turno. Dopo aver battuto il Zurigo Femminile, la gara con l’Hoffenheim è stata fatale.

Il Milan esce sconfitto per 2-0 dal “Letzigrund Stadion” di Zurigo. Becca un gol per tempo e dice subito addio alla sua avventura nel torneo.

La qualificazione al turno successivo tocca a un avversario (nella foto) all’esordio nella UWCL come il Milan, ma che gioca in un campionato il cui livello è notevolmente superiore a quello della Serie A italiana. Tanto da occupare la prima posizione nello speciale ranking europeo. Il gap è ancora molto ampio, in ambito femminile, fra Italia e resto d’Europa.

Al 38′ tedesche in vantaggio. La difesa rossonera si inceppa. Hartig gioca bene il pallone che impatta su Fusetti, che libera malamente e serve Brand che supera Giuliani a porta quasi sguarnita. Nella ripresa arriva il raddoppio. Al 59’ Hartig anticipa Adami e con un preciso colpo di testa fissa il risultato finale sul 2-0.

La crescita internazionale del calcio italiano è dunque ancora in embrione, se si esclude (forse) la Juventus Women. Le bianconere sono attese dalla finale per accedere al secondo turno. Ci attendiamo che la squadra di Joe Montemurro riesca a centrare l’obiettivo minimo.

Hoffenheim-Milan Femminile 2-0 (1-0)

HOFFENHEIM (4-1-4-1): Tufekovic; Wienroither, Buhler (82′ De Caigny), Feldkamp, Naschenweng; Dongus (60′ Harsch); Linder (77′ Steitner), Hartig (77′ Hagel), Corley (82′ Kocsan), Brand; Billa. A disposizione: Dick, Von Schrader, Kocsan, Degen, Laimenstoll. Allenatore: Gallai.

MILAN FEMMINILE (3-4-2-1): Giuliani; Fusetti (63′ Tucceri), Agard, Codina; Bergamaschi, Jane, Adami (88′ Longo), Andersen (73′ Stapelfeldt) ; Boquete (63′ Grimshaw), Thomas; Giacinti. A disposizione: Korenciova, Cazzioli, Rizza, Mauri, Arnadottir, Miotto, Cortesi, Kirschstein. Allenatore: Ganz

Arbitro: Imanalijeva

Marcatrici: 38′ Brand, 59′ Hartig

Fonte Foto: TSG Hoffenheim Frauen

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni6 ore fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film