Connect with us

Pubblicato

il

Irene Lotti, giocatrice fiorentina classe 1998, è arrivata all’Hellas Verona Femminile durante il calciomercato estivo. La forte centrocampista toscana si porta dietro una grande storia di calcio femminile.

Nel lontano 2015, appena diciassettenne, entra a far parte della Florentia. Il club, appena fondato, viene ammesso a disputare il campionato di serie D femminile. In soli tre anni la squadra conquista la promozione in serie A (oltre ad aggiudicarsi due volte la Coppa Toscana e una Coppa Italia regionale). Irene c’è sempre.

Il 22 settembre 2018 è il giorno del debutto in serie A. Prima di campionato. La Florentia, paradossalmente, gioca proprio a Verona (2-2- il risultato finale). Nel corso della stagione, sotto la guida tecnica di Stefano Carobbi, mette insieme ben 12 presenze.

L’anno successivo, il secondo nella maggiore serie nazionale, la società trasferisce la sede da Firenze a San Gimignano. Il club si iscrive al campionato 2019-20 con la denominazione sociale di Florentia San Gimignano. Irene Lotti passa dalla casacca biancorossa a quella neroverde. Ma continua a esserci.

Le partite interne vengono giocate al Santa Lucia. Lo stadio è sempre gremito da tifosi che si innamorano subito di questa nuova realtà calcistica femminile. Irene scende in campo sette volte, rallentata anche da un infortunio, prima che l’emergenza coronavirus blocchi tutto in modo definitivo.

La scorsa stagione la coriacea centrocampista di Sesto Fiorentino è sempre in rosa, pronta a dare una mano alla causa neroverde. Fino a quando il titolo sportivo del club non viene ceduto alla Sampdoria Femminile. E la squadra si scioglie come neve al sole.

Giocatrice grintosa come poche, Lotti ha vissuto nella sua interezza il grande sogno chiamato Florentia. Anni trascorsi spavaldamente, sempre con la stessa maglia appiccicata addosso, con la convinzione di essere parte di una delle più belle storie del calcio femminile >>>LEGGI QUI.

A soli 23 anni Irene (nella foto con la maglia della Florentia San Gimignano) è già una veterana, con una robusta storia di calcio alle spalle. L’Hellas Verona non poteva puntare su giocatrice migliore. Come è nella sua natura, giocherà per la maglia gialloblu sempre con il coltello tra i denti, al servizio della squadra. Saprà farsi (molto) onore. Perchè così è scritto nel suo genoma.

Su Calciopress >> Il calciomercato della Serie A Femminile LIVE

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni7 ore fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film