Irene Lotti all’Hellas: la sua è una grande storia di calcio femminile

Irene Lotti, giocatrice fiorentina classe 1998, è arrivata all’Hellas Verona Femminile durante il calciomercato estivo. La forte centrocampista toscana si porta dietro una grande storia di calcio femminile.

Nel lontano 2015, appena diciassettenne, entra a far parte della Florentia. Il club, appena fondato, viene ammesso a disputare il campionato di serie D femminile. In soli tre anni la squadra conquista la promozione in serie A (oltre ad aggiudicarsi due volte la Coppa Toscana e una Coppa Italia regionale). Irene c’è sempre.

Il 22 settembre 2018 è il giorno del debutto in serie A. Prima di campionato. La Florentia, paradossalmente, gioca proprio a Verona (2-2- il risultato finale). Nel corso della stagione, sotto la guida tecnica di Stefano Carobbi, mette insieme ben 12 presenze.

L’anno successivo, il secondo nella maggiore serie nazionale, la società trasferisce la sede da Firenze a San Gimignano. Il club si iscrive al campionato 2019-20 con la denominazione sociale di Florentia San Gimignano. Irene Lotti passa dalla casacca biancorossa a quella neroverde. Ma continua a esserci.

Le partite interne vengono giocate al Santa Lucia. Lo stadio è sempre gremito da tifosi che si innamorano subito di questa nuova realtà calcistica femminile. Irene scende in campo sette volte, rallentata anche da un infortunio, prima che l’emergenza coronavirus blocchi tutto in modo definitivo.

La scorsa stagione la coriacea centrocampista di Sesto Fiorentino è sempre in rosa, pronta a dare una mano alla causa neroverde. Fino a quando il titolo sportivo del club non viene ceduto alla Sampdoria Femminile. E la squadra si scioglie come neve al sole.

Giocatrice grintosa come poche, Lotti ha vissuto nella sua interezza il grande sogno chiamato Florentia. Anni trascorsi spavaldamente, sempre con la stessa maglia appiccicata addosso, con la convinzione di essere parte di una delle più belle storie del calcio femminile >>>LEGGI QUI.

A soli 23 anni Irene (nella foto con la maglia della Florentia San Gimignano) è già una veterana, con una robusta storia di calcio alle spalle. L’Hellas Verona non poteva puntare su giocatrice migliore. Come è nella sua natura, giocherà per la maglia gialloblu sempre con il coltello tra i denti, al servizio della squadra. Saprà farsi (molto) onore. Perchè così è scritto nel suo genoma.

Su Calciopress >> Il calciomercato della Serie A Femminile LIVE

You may also like

Women’s Champions League: per Juventus e Roma due trasferte davvero complicate

Juventus e Roma, dopo il doppio 1-1 ottenuto