Connect with us

Pubblicato

il

La Divisione Calcio Femminile ha diffuso il Comunicato Ufficiale N. 14/Dcf (Regole relative a impatto COVID-19 Gestione casi di positività e rinvio gare).

– Considerato il perdurare delle condizioni di incertezza conseguenti all’emergenza epidemiologica da Covid-19 nonché l’obiettivo di garantire la disputa delle gare di Serie A TimVision (restando, in ogni caso prioritaria l’esigenza di tutelare la salute e la sicurezza delle calciatrici, degli staff e degli addetti ai lavori e di rispettare tutte le misure di prevenzione e protezione vigenti al fine di limitare la diffusione del virus SARS-CoV-2);

– visto il C.U. n. 47/DCF del 4 novembre 2020;

– sentito il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio Femminile

si dispone

in via transitoria, eccezionale e limitatamente alla corrente stagione sportiva 2021/2022 – fermo restando quanto disposto dalle norme e/o regolamenti applicabili alla competizione non espressamente derogate dal presente comunicato e fatti salvi eventuali provvedimenti delle Autorità statali o locali nonché della Federazione Italiana Giuoco Calcio – le seguenti regole per le ipotesi di positività al virus SARS-CoV-2 delle calciatrici dei Club partecipanti alla Serie A TimVision (che abbiano determinato il conseguente isolamento/quarantena per una o più calciatrici o per intere squadre):

1) Qualora una o più calciatrici dello stesso Club risultassero positive al virus SARSCoV-2 la gara sarà disputata, secondo il calendario della competizione, purché il Club in questione abbia almeno 16 giocatrici disponibili (di cui almeno un portiere).

2) Il numero di 16 calciatrici disponibili (di cui almeno un portiere), di cui al punto 1 che precede, sarà computato tenendo in considerazione tutte le calciatrici tesserate per il Club che abbiano anagraficamente compiuto il 16° anno di età e a condizione che tra queste almeno 9 siano nate prima dell’anno 2002 (incluso). Ai fini della individuazione delle calciatrici non disponibili si terrà conto soltanto dei casi di positività al virus SARSCoV-2. Tutte le altre calciatrici saranno considerate disponibili.

3) Qualora non si raggiungano le condizioni di cui ai punti 1 e 2, la Divisione Calcio Femminile disporrà il rinvio della gara in cui doveva essere impegnato il Club, che sarà riprogrammata nella prima data utile successiva. In presenza delle condizioni di cui ai punti 1 e 2, la gara dovrà essere comunque disputata anche in caso di richiesta di rinvio congiunta da parte delle due squadre coinvolte.

4) Ciascun Club, per ottenere il rinvio di cui al punto 3, dovrà inviare a mezzo pec alla Divisione Calcio Femminile la documentazione comprovante le riscontrate positività. Il Medico Sociale dovrà tenere agli atti un registro e tutta la documentazione per eventuali controlli successivi.

Con riferimento agli artt. 65 e 66 NOIF ed in particolare alla presenza obbligatoria per la squadra ospitante di un dirigente incaricato all’assistenza agli ufficiali di gara, e per entrambe le squadre di un allenatore tesserato e abilitato dal Settore tecnico per la conduzione della squadra e di un medico sociale, ove tali soggetti risultassero positivi al virus SARSCoV-2 dovranno essere contattati rispettivamente la Divisione Calcio Femminile per la figura del Dirigente e il Settore Tecnico per le figure dell’allenatore e del medico sociale per la concessione di autorizzazioni specifiche.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film