Connect with us

Pubblicato

il

Le Azzurre hanno raggiunto Karlovac, in Croazia. Oggi affronteranno la nazionale padrona di casa nella seconda partita delle qualificazioni al Mondiale del 2023 (ore 17.30, diretta su Rai 2).

Rispetto alla gara di Trieste, Milena Bertolini dalle sue calciatrici si aspetta maggiore precisione sotto porta. L’obiettivo è infatti quello di conquistare quanto prima la vetta del Gruppo G – occupata al momento dalla Svizzera, reduce dal 4-1 sulla Lituania – e per farlo oltre al gioco sarà necessario puntare anche sulla differenza reti.

“Contro la Moldova l’atteggiamento è stato ottimo, domani però dovremo cercare di essere meno leziose – ha dichiarato la Ct – la Croazia è una squadra fisica, aggressiva e dotata di buone individualità, le ragazze dovranno approcciare la gara nel modo giusto, giocando con concretezza e senza frenesia”.

“Non sentiamo la pressione di dover vincere a tutti i costi – ha aggiunto – lo vedo come un aspetto positivo perché significa che stiamo crescendo e che tutti si aspettano sempre il massimo da noi. Per entrare nell’elite mondiale del calcio femminile dovremo essere brave a gestire queste situazioni”.

Contro la Croazia Milena Bertolini dovrà fare a meno di Giugliano, alle prese con un trauma distorsivo al ginocchio che l’ha costretta ad abbandonare anzitempo il raduno.

“Le gare di settembre sono sempre particolari perché la condizione atletica non è ancora ottimale e capita che le calciatrici possano accusare qualche piccolo problema. Domani, anche alla luce dell’assenza di Manuela, farò qualche cambio rispetto al match d’esordio – ha concluso la Ct – la fatica si farà sentire, quello che conta contro un avversario così preparato fisicamente non è solo la formazione iniziale, ma anche le cinque ragazze pronte a subentrare per dare una mano alla squadra”.

Fonte testo e foto: Figc

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni5 giorni fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni4 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni1 mese fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi