Connect with us

Pubblicato

il

La Nazionale Under 19 Femminile riparte con una bella vittoria (4-3) nella prima amichevole della stagione giocata contro l’Austria allo stadio ‘Gino Colaussi’ di Gradisca D’Isonzo.

Un test interessante per una squadra tutta nuova che si prepara a rientrare nel giro europeo con la prima fase di qualificazione al Campionato Europeo, in programma dal 20 al 26 ottobre in Veneto dove le Azzurrine affronteranno le pari età di Polonia, Azerbaigian e Norvegia.

Dopo un primo tempo senza reti, a sbloccare il risultato al 7’ della ripresa è stato il difensore della Juventus Sofia Bertucci, mentre gli altri gol sono stati realizzati da Arcangeli, Giai e Lonati.

A fine gara il tecnico Enrico Sbardella si è dichiarato soddisfatto: “È stato un bel modo di ricominciare, una gara divertente – sottolinea – giocata bene, con tanti gol, tante occasioni da entrambe le parti, ma anche tanti errori soprattutto a livello difensivo, comprensibili considerato che si tratta di una squadra tutta nuova che ha bisogno di lavorare per trovare il giusto affiatamento”.

Una squadra partita con diverse defezioni, che nel corso della gara ha perso per infortunio la calciatrice della Roma Valentina Gallazzi, e che ha dovuto anche fare i conti con un violento temporale. “È stata la prima volta che queste ragazze hanno giocato insieme, sono tutte molto giovani perché la fascia d’età è quella 2003/2004, però – conclude Sbardella – si vede che hanno fatto un buon lavoro con i rispettivi club. Questa generazione è migliorata non solo dal punto di vista qualitativo, ma anche sotto l’aspetto fisico. Ci sono le condizioni per fare un bel lavoro e per divertirci”.

➡️La lista delle giocatrici convocate per la doppia partita con l’Austria

Fonte testo e foto: Figc

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali5 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi