Nazionale Under 19 Femminile, Italia-Austria si chiude 4-3

La Nazionale Under 19 Femminile riparte con una bella vittoria (4-3) nella prima amichevole della stagione giocata contro l’Austria allo stadio ‘Gino Colaussi’ di Gradisca D’Isonzo.

Un test interessante per una squadra tutta nuova che si prepara a rientrare nel giro europeo con la prima fase di qualificazione al Campionato Europeo, in programma dal 20 al 26 ottobre in Veneto dove le Azzurrine affronteranno le pari età di Polonia, Azerbaigian e Norvegia.

Dopo un primo tempo senza reti, a sbloccare il risultato al 7’ della ripresa è stato il difensore della Juventus Sofia Bertucci, mentre gli altri gol sono stati realizzati da Arcangeli, Giai e Lonati.

A fine gara il tecnico Enrico Sbardella si è dichiarato soddisfatto: “È stato un bel modo di ricominciare, una gara divertente – sottolinea – giocata bene, con tanti gol, tante occasioni da entrambe le parti, ma anche tanti errori soprattutto a livello difensivo, comprensibili considerato che si tratta di una squadra tutta nuova che ha bisogno di lavorare per trovare il giusto affiatamento”.

Una squadra partita con diverse defezioni, che nel corso della gara ha perso per infortunio la calciatrice della Roma Valentina Gallazzi, e che ha dovuto anche fare i conti con un violento temporale. “È stata la prima volta che queste ragazze hanno giocato insieme, sono tutte molto giovani perché la fascia d’età è quella 2003/2004, però – conclude Sbardella – si vede che hanno fatto un buon lavoro con i rispettivi club. Questa generazione è migliorata non solo dal punto di vista qualitativo, ma anche sotto l’aspetto fisico. Ci sono le condizioni per fare un bel lavoro e per divertirci”.

➡️La lista delle giocatrici convocate per la doppia partita con l’Austria

Fonte testo e foto: Figc

 

You may also like

Serie B Femminile, 10a giornata: la Ternana è decisa a restare in scia

La prova del nove della Lazio, il desiderio