Connect with us

Pubblicato

il

Prosegue con una nuova importante vittoria la corsa dell’Italia verso il Mondiale del 2023. Davanti ai 1.700 tifosi presenti allo stadio ‘Teofilo Patini’ di Castel di Sangro arriva il secondo successo con la Croazia – il terzo nel girone di qualificazione – che consente alla Nazionale Femminile di mantenere la vetta del Gruppo G. Una serata impreziosita dal ritorno in campo di Guagni e dalla prima rete in Nazionale di Pirone, che ha chiuso la partita dopo l’uno-due iniziale firmato da Cernoia e Girelli.

La squadra di Milena Bertolini, nonostante le tante occasioni create, ha più volte graziato le croate, non riuscendo a chiudere subito il match come auspicato alla vigilia dalla Ct, che ha però apprezzato lo spirito con cui sono scese in campo le sue calciatrici: “Faccio i complimenti alle ragazze perché hanno avuto l’atteggiamento giusto, soprattutto nei primi minuti di gioco – ha dichiarato subito dopo il fischio finale – Con il passare dei minuti ci siamo abbassate un po’ troppo, ma nella ripresa abbiamo ripreso a giocare come sappiamo anche se essere avremmo dovuto più precise e più ciniche. Questo è l’aspetto su cui dobbiamo lavorare”.

Martedì Gama e compagne scenderanno in campo a Vilnius (ore 17.30, diretta su Rai 2) per sfidare le padrone di casa della Lituania, ancora a quota zero punti dopo aver perso contro Svizzera e Romania.

ITALIA-CROAZIA 3-0 (2-0 pt)

ITALIA (3-4-3): Schroffenegger; Linari, Gama (23’ st Lenzini), Salvai; Cernoia, Rosucci, Caruso, Boattin (35’ st Di Guglielmo); Bonansea (1’ st Guagni), Giacinti (23’ st Cantore), Girelli (11’ st Pirone). A disp: Baldi, Durante, Bergamaschi, Di Guglielmo, Soffia, Galli, Cantore, Glionna, Serturini. Ct: Milena Bertolini.

CROAZIA (5-4-1): Bačić; Dulčić, Spajić (1’ st Čanjevac), Balog, Pranješ, Jelenčić (40’ st Kirilenko); Gegollaj, Pezelj, Lubina, Lojna (40’ st Zdunić); Gilbo. A disp: Filipović, Bračević, Kunštek, Taritaš, Jedvaj, Petarić. Ct: Stella Gotal.

Arbitro: Petra Pavlikova (SVK). Assistenti: Maria Sukenikova (SVK) e Ivana Alezarova (SVK). Quarto ufficiale: Maria Krcova (SVK).

Reti: 2’ Cernoia, 8’ Girelli (rig.), 19’ Pirone

Note: ammonite Pezelj, Gama, Bonansea

Fonte testo e foto: Figc Femminile

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi