Arriva al Milan Femminile la prima giocatrice israeliana in Italia: Noa Selimhodzic

L’Italia continua a pescare i migliori talenti in Israele. Dopo Dor Peretz, che dal Maccabi Tel Aviv è passato al Venezia in serie A maschile, ora è la volta della diciassettenne Noa Selimhodzic.

Destinazione? Milano sulla sponda rossonera. Appena sentito che il Milan di Maurizio Ganz era interessato a lei, Noa non ha impiegato molto tempo nel decidere dove giocare l’anno prossimo. Il fascino dell’Europa è irresistibile per chi vive in Medio Oriente. Ancora di più se la chiamata arriva dall’Italia, una nazione per cui stravedono letteralmente gli israeliani.

Noa sarà la prima donna israeliana a giocare in un campionato maggiore in Europa e la prima in Serie A.

Cosa ha di speciale la Selimhodzic? Centrocampista centrale, è dotata di gran carattere nonostante il viso da studentessa liceale. Buona visione di gioco ma, soprattutto, un piede destro delicato quando c’è da impostare che si trasforma in letale quando ci si avvicina alla porta avversaria.

Nella stagione di serie A femminile israeliana, vestendo i colori del Maccabi Emek Hefer, ha segnato 9 gol su 15 partite. inoltre ha realizzato 13 reti nella Coppa di Stato (che però sono valsi solamente il secondo posto dietro al Kiriat Gan).

Fonte testo: Calcio Israeliano Facebook

Fonte Foto: profilo Instagram

 

You may also like

Angela Passeri, la ‘stakanovista’ della Serie A Femminile: a 18 anni sempre in campo con il Pomigliano

Angela Passeri, di professione difensore, è nata il