Connect with us

Pubblicato

il

Smaltita la sbornia Nazionali, il campionato di Serie A Femminile riparte alla grande. La 7a giornata si preannuncia ricca di sorprese e colpi di scena ▶️ QUI le sei partite in programma con orari e programmazione tv. Il calendario, fra sabato e domenica prossima, metterà curiosamente a confronto diretto le sei squadre destinate alla parte alta della classifica e le sei che cercheranno di non finire nel gruppo delle tre destinate alla retrocessione in Serie B.

Sabato 30/10 ➡️ la partita di cartello è quella fra l’lnter Women di Rita Guarino e la Juventus Women di Joe Montemurro. L’allenatrice nerazzurra si troverà ad affrontare il suo recente passato. Non sarà semplice per lei azzeccare la panchina e lo spogliatoio giusti. L’Inter, uscita con le ossa rotte dal focolaio Covid, ha pagato un prezzo altissimo in termini di sconfitte e punti persi per strada contro Pomigliano Femminile e Sampdoria Women. Nel recupero giocato contro la Roma ha dimostrato però di che pasta sia fatta la rosa messa in piedi dalla Guarino. Una gara aperta a ogni risultato, anche se le bianconere sono uno schiacciasassi. Sarà arduo fermarle dopo 30 vittorie consecutive.

Nelle zone impervie della graduatoria la Lazio Women è chiamata a sparare le sue ultime cartucce in casa di un Empoli Ladies reduce dalla grande prestazione di Sassuolo. Per le biancocelesti perdere ancora sarebbe davvero un grosso problema in chiave salvezza. Il Pomigliano Femminile, che sta impressionando per sostanza e qualità di gioco, cercherà di strappare punti preziosi all’Hellas Verona Women. Le scaligere faticano tremendamente a tirarsi fuori dai bassifondi. In attacco, a parte la sorprendente Lineth Cedeño, non pungono e non stanno affatto brillando.

Domenica 31/10 ➡️ sono in programma due grandi sfide. Il loro esito è del tutto incerto. La Fiorentina Femminile di Patrizia Panico cercherà di fare la festa al Milan Femminile di Ganz. Si tratta di una gara equilibrata, perché le viola sembrano uscite dal periodo buio. D’altra parte le giocate in avanti di Giacinti sono una garanzia per le rossonere e rappresentano un grosso pericolo per le gigliate.

La Roma Femminile di Alessandro Spugna, uscita con le ossa rotte dal recupero con l’Inter, testerà il valore del Sassuolo Femminile (nella foto, in testa alla classifica a punteggio pieno). Mister Piovani punta molto sulla solidità del complesso e fa grande affidamento sulle qualità di Sofia Cantore, che attraversa un periodo di grande forma e riesce a fare molto male alle avversarie. C’è attesa per il possibile rientro di Bugeja, mai scesa in campo nelle prime sei di campionato.

In quanto all’area critica, a Cercola il Napoli Femminile di Pistolesi se la vedrà con una Sampdoria Women alquanto incerottata e con una rosa forse troppo corta. Mancheranno alle doriane due pilastri come Cecilia Re a centrocampo (per lei campionato finito a causa della rottura del crociato) e Elena Pisani in difesa. Ma Cincotta non è tipo da fasciarsi la testa. Resta il fatto che il presidente Carlino vuole questa vittoria, per allontanare la sua squadra dalla zona calda della classifica. Le azzurre, che nel reparto avanzato contano sulla coppia Deppy- Soledad in grado di fare faville, ce la metteranno tutta per mettere le cose nel verso giusto. Su questo non ci sono dubbi.

Come si vede, la settima è una giornata da non perdere. Il divertimento e le emozioni saranno assicurate. La classifica potrebbe subire importanti scossoni.

⏩  La Serie A Femminile in un solo click: cronaca e tabellini / partita per partita / giornata per giornata

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi