Connect with us

Pubblicato

il

Non ci sono parole per spiegare fino in fondo il significato dello straordinario risultato ottenuto stasera dal calcio italiano femminile che, finalmente, riesce a dire la sua anche a livello continentale di club.

La Juventus Women passa sul campo del Wolfsburg e certifica la grande crescita mentale maturata in brevissimo arco di tempo sotto la guida sapiente di Joe Montemurro. Con due gol nella ripresa, la creatura del direttore generale Stefano Braghin calamita i quarti di finale. Un risultato che sarebbe storico per tutto il movimento e proprio alla vigilia del passaggio al professionismo.

La squadra del tecnico che ha dato una svolta alla mentalità del club bianconero, contiene spavaldamente la sfuriata iniziale delle tedesche e poi non sbaglia più un colpo. La calma olimpica di Montemurro in panchina trasmette, alle giocatrici in campo, la forza dei nervi distesi fondamentale per riuscire a espugnare il difficilissimo campo del Wolfsburg. Qui neanche lo stratosferico Chelsea è riuscito a passare.

La società bianconera dà un segnale forte alla Serie A Femminile. Spinge il movimento verso traguardi che, solo pochi anni fa, sarebbero sembrati impensabili e irraggiungibili a livello europeo. Un vero capolavoro.

Ora la palla passa alla Nazionale di Milena Bertolini, che deve raccogliere il testimone e cercare di raggiungere una qualificazione ai Mondiali che attesterebbe la straordinaria crescita del calcio femminile italiano.

Wolfsburg Juventus Women 0-2 (0-0)
53′ aut. Hendrich, 92’ Staskova

Wolfsburg (4-3-3): Schult; Hendrich, Wedemeyer, Doorsoun-Khajeh (78′ Svava); Janssen; Oberdorf, Roord, Lattwein; Knaak (59′ Bremer), Wassmuth, Huth.  A disp. Kassen, Weiss, Wilms, Blasse, Starke, Smits, Blomqvist, Van de Sanden, Cordes. All. Stroot. 

Juventus Women (4-3-3): Peyrad-Magnin; Lenzini (83′ Hyyrynen), Gama, Salvai, Boattin; Rosucci, Pedersen, Cernoia (20′ Caruso); Bonansea, Girelli (70′ Staskova), Hurtig (83′ Bonfantini). A disp. Aprile, Soggiu, Nilden, Lundorf, Zamanian, Beccari, Pfattner. All. Montemurro

Arbitro: Huerta De Aza (Spagna)

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni3 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali4 settimane fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale2 mesi fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi