Connect with us

Pubblicato

il

In vista della seconda fase di qualificazione al Campionato Europeo, che si terrà dal 6 al 12 aprile in Italia, la Nazionale Under 19 Femminile si è radunata ieri sera presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia per il primo stage del 2022.

Le Azzurrine sosterranno giovedì 17 febbraio (ore 15) una gara di allenamento con la Nazionale Under 23 Femminile e lunedì 21 febbraio, ultimo giorno di raduno, affronteranno in amichevole a Coverciano (ore 15) le pari età del Belgio.

Del gruppo non faranno parte Alice Corelli (As Roma) e Chiara Premoli (Milan), che non sono state sostituite dal tecnico Enrico Sbardella. Allo stesso tempo, preso atto dell’indisponibilità della calciatrice Valentina Maria Soggiu (Sampdoria), il tecnico federale ha convocato il portiere della Roma Aurora Gilardi, che raggiungerà oggi le compagne.

Dopo aver centrato lo scorso ottobre in Veneto il primo posto nel suo girone del Qualifyng Round grazie ai netti successi con Polonia (4-0) e Azerbaigian (9-0) e al pareggio con la Norvegia (1-1), l’Under 19 ospiterà anche questa seconda fase di qualificazione, che la vedrà opposta alle pari età di Svizzera, Ungheria e Bosnia ed Erzegovina. La prima classificata del girone si qualificherà per la fase finale che si svolgerà dal 27 giugno al 9 luglio in Repubblica Ceca, mentre l’ultima classificata retrocederà nella Lega B in base al nuovo format che ricalca quello della Nations League.

L’elenco delle convocate

Portieri: Verena Beka (Milan), Beatrice Beretta (Tavagnacco), Aurora Gilardi (As Roma);

Difensori: Elena Battistini (Roma), Sofia Bertucci (Juventus), Rossella Larenza (Pink Sport Time), Marika Massimino (Roma), Angela Passeri (Inter), Alice Pellinghelli (Sassuolo), Jenny Requirez (Juventus), Chiara Robustellini (Inter), Emma Severini (Napoli);

Centrocampiste: Francesca Colonna (Inter), Anastasia Ferrara (Roma), Alice Giai (Juventus), Elisa Mariani (Como), Jasmine Mounecif (Cittadella), Matilde Pavan (Inter);

Attaccanti: Nicole Arcangeli (Juventus), Alice Begal (Cittadella), Victoria Marie Della Peruta (Pomigliano Femminile), Giulia Giacobbo (Fiorentina), Mariagrazia Petrara (Roma), Martina Pizzolato (Cittadella).

Fonte testo e foto: Figc

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi