Connect with us

Pubblicato

il

✳️ Su Repubblica.it Carlo Bonini, Matteo Pinci e Franco Vanni – con il coordinamento multimediale di Laura Pertici – affrontano la (irreversibile?) crisi economica del calcio italiano. Inutile, in questa sede, soffermarsi sulle molteplici criticità che stanno portando al collasso il mondo pallonaro.

✳️ Per introdurla e spiegarla con parole semplici partono da un film cult diretto da Mathieu Kassovitz, “La haine” (L’odio).

👉🏿 «Questa è la storia di un uomo che cade da un palazzo di 50 piani. Mano a mano che cadendo passa da un piano all’altro, il tizio per farsi coraggio si ripete: “Fino a qui tutto bene, fino a qui tutto bene, fino a qui tutto bene”. Il problema non è la caduta. Ma l’atterraggio».

✳️ La frase (in realtà una citazione di Steve McQueen ne ‘I magnifici sette’) è pronunciata dalla voce fuori campo di uno dei protagonisti. Simbolicamente, incornicia il film in apertura e in chiusura. Lo svolgimento della trama non è altro che l’avverarsi di questa tragica e veritiera profezia.

✳️ Sono passati quasi 25 anni dal film di Kassovitz, vincitore nel 1995 del premio per la miglior regia al Festival di Cannes, ma la condizione di quell’uomo che sta cadendo somiglia molto da vicino a quella del calcio italiano. Lasciato cadere nel vuoto.

➡️ La Divisione Calcio Femminile vuole identificare la futura Serie A con il corrispettivo maschile. Come potrà il movimento rosa non risentire di una crisi sistemica di tale portata, in un momento storico di alta complessità qual è il guado verso il professionismo? Questa è la domanda.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi