Connect with us

Pubblicato

il

Grazie all’11-1 sulla Repubblica Ceca, la Nazionale Under 16 femminile si è aggiudicata il torneo di sviluppo Uefa in Croazia.

A Medulin, le ragazze guidate da Jacopo Leandri hanno chiuso la competizione con tre vittorie in tre partite visto che, prima della goleada contro le ceche, erano arrivati anche i successi contro Croazia e Belgio. In totale, per l’Italia, 23 gol segnati e solo 3 subiti in tre gare.

La Repubblica Ceca era passata in vantaggio in avvio grazie al gol del capitano Vithova, ma le Azzurrine poi si sono scatenate, chiudendo il primo tempo addirittura sull’8-1, grazie alle doppiette di Giada Pellegrino Cimò e Marta Zamboni e ai gol di Emma Girotto (autrice dell’1-1), Valentina Donolato, Manuela Sciabica e Sofia Testa. Nella ripresa sono arrivati i restanti tre gol dell’Italia, segnati dalle neoentrate Paola Fadda, Carolina Tironi e Letizia Rossi.

“Per ragazze di questa fascia di età tornei come questi sono fondamentali, per la preparazione all’Europeo Under 17 del prossimo anno – ha sottolineato il tecnico -. Questo è un percorso che nasce dall’Under 15 e dal lavoro del Settore Giovanile e Scolastico e si sviluppa con le Nazionali giovanili. In campo si sono viste tante cose su cui lavoriamo, anche perché abbiamo a disposizione un gruppo di grande prospettiva, nato poi in un anno, il 2006, che per l’Italia ha significato tanto. Dico spesso alle giocatrici “siete le ragazze del Mondiale”, ragazze che iniziano ad avere la percezione di rappresentare l’Italia in giro per l’Europa, anche quelle che non sono state convocate per questo torneo. Abbiamo tanta scelta, ma chi è rimasta fuori ora rientrerà assolutamente in gioco già dalla prossima convocazione”.

Quello in Croazia è stato anche un importante momento di condivisione per le quattro federazioni che hanno preso parte al torneo. Oltre all’aspetto agonistico, infatti, gli allenatori (il Belgio è guidato da Heleen Jaques, ex difensore tra le altre di Fiorentina e Sassuolo) hanno sviluppato un confronto sulle metodologie di lavoro, sulla struttura dei campionati femminili, sul rapporto con i club e sul criterio di selezione per le nazionali giovanili femminili.

“Sono momenti – ancora Leandri -, che ci sono mancati tantissimo: tra noi tecnici, ma anche tra le aree mediche e tra quelle organizzative, e ovviamente alle ragazze. Abbiamo bisogno di parlare, di confrontarci, di capire cosa fanno le altre federazioni: dopo due anni di pandemia, una boccata di ossigeno che ci voleva”.

Torneo di sviluppo Uefa – Under 16 femminile

Prima giornata (3 maggio)
Croazia-ITALIA 1-9
Belgio-Repubblica Ceca 1-0

Seconda giornata (5 maggio)
Belgio-ITALIA 1-3
Croazia-Repubblica Ceca 3-2

Terza giornata (8 maggio)
ITALIA-Repubblica Ceca 11-1
Croazia-Belgio 1-1 (vittoria del Belgio ai rigori)
Classifica: ITALIA 9 punti, Belgio 5; Croazia 4; Repubblica Ceca 0.

L’elenco delle convocate

Portieri: Elena Belli (Inter), Erica Di Nallo (Sassuolo), Lavinia Tornaghi (Inter);
Difensori: Martina Cocino (Juventus), Leda Gemmi (Milan), Nicole Lazzeri (Sampdoria), Elena Cristina Pizzuti (Roma), Marta Razza (Inter), Martina Viesti (Roma);
Centrocampiste: Beatrice Calegari (Inter), Valentina Donolato (Milan), Paola Fadda (Inter), Giada Pellegrino Cimò (Palermo), Letizia Rossi (Milan), Sofia Testa (Roma), Marta Zamboni (Juventus):
Attaccanti: Emma Girotto (Cittadella), Anna Longobardi (Pomigliano), Manuela Sciabica (Sassuolo), Carolina Tironi (Inter).

Lo staff

Tecnico federale: Jacopo Leandri; Assistente tecnico: Viviana Schiavi; Preparatore atletico: Franco Olivieri; Preparatore dei portieri: Pasquale Pastore; Match analyst: Nicolò Tolin; Medici: Michela Cammarano e Marco Scrivano; Fisioterapista: Alessandro Sferrella; Nutrizionista: Andrea Carolina Striglio; Psicologa: Sara Landi; Segretaria: Giulia Taccari.

Fonte testo e foto: Figc Nazionali

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi