Connect with us

Pubblicato

il

Partite 21a giornata Serie A TimVision 2021-22
Sabato 07/05/2022

  • INTER WOMEN – MILAN FEMMINILE 0-3

Al Breda, il derby tra Inter e Milan è andato alle rossonere di Ganz. Tris alle ‘cugine’ nerazzurre e terzo posto in classifica consolidato (complice anche il ko del Sassuolo). Il Milan parte subito forte e la prima occasione è per Bergamaschi che però viene anticipata a un passo dalla porta difesa da Durante. La stessa giocatrice avrà poi poco dopo un’altra palla gol ma colpisce male di testa il cross di Arnadottir e la conclusione si perde sul fondo. Al 17′ arriva la prima rete della gara: nasce tutto da un lancio di Adami che trova Guagni e quest’ultima crossa per Thomas che non sbaglia. Ed è 1-0 per il Milan. Decima rete per Thomas che per la prima volta va in doppia cifra di gol in una singola stagione di Serie A. L’Inter però prova subito a reagire e Simonetti dalla distanza prova ad impensierire Giuliani. Le rossonere si salvano anche poco dopo la mezz’ora di gioco ancora grazie a un’attenta Giuliani che para un’altra conclusione di Simonetti. Nel secondo tempo il Milan riprende in mano il gioco e al 49′ trova la via del 2-0 con Boureille (primo gol alla sua sesta presenza nel torneo) che di testa gira in porta il pallone battuto da calcio d’angolo da Tucceri Cimini. Due minuti più tardi è ancora Boureille a un passo dalla doppietta: la conclusione è potente ma il pallone si stampa sull’incrocio dei pali. La rete del tris rossonero è nell’aria e arriva al 60′ con la splendida e precisa punizione di Tucceri Cimini che dal limite dell’area scavalca la barriera e batte Durante per la terza volta. Con il gol e l’assist in questo match, Linda Tucceri Cimini è diventata il difensore che ha preso parte a più reti in questa Serie A (11: quattro marcature e sette passaggi vincenti). E’ dominio rossonero in questo derby ma all’88’ Giuliani si supera ancora e permette al Milan di mantenere la porta inviolata respingendo il tentativo di Nchout. E la gara infatti si chiude con questo successo del Milan per 3-0 che diventa il quinto su sei derby contro l’Inter in Serie A; solo contro il Verona le rossonere vantano più successi (sei) nel massimo campionato.

Inter Women – Milan Femminile 0-3 (0-1)
17′ Thomas, 47′ Boureille, 59′ Tucceri Cimini

Inter Women (4-4-2): Durante; Sønstevold, Kathellen, Alborghetti, Merlo (52′ Landstrom); Csiszàr, Simonetti (45′ Brustia), Karchouni; Bonetti, Njoya Ajara, Pandini. A disposizione: Gilardi, Landström, Santi, Marinelli, Brustia, Polli, M. Portales, Regazzoli, Kristjánsdóttir. Allenatrice: Rita Guarino

Milan Femminile (3-4-2-1): Giuliani; Codina (36’ Tucceri Cimini), Fusetti, Arnadottir (30′ Agard)); Guagni, Adami, Boureille, Thrige; Thomas, Bergamaschi; Piemonte. A disposizione: Babb, Cazzioli, Jane, Longo, Miotto, Cortesi. Allenatore: Maurizio Ganz

  • JUVENTUS WOMEN – SASSUOLO FEMMINILE 3-1

La Juventus di Joe Montemurro è campione d’Italia. Per le bianconere è il quinto successo consecutivo, una vera e propria impresa perché nessun’altra squadra era riuscita a conquistare per cinque stagioni di fila il titolo. Montemurro, inoltre, diventa il primo allenatore straniero a partire dagli anni 2000 a vincere un campionato di Serie A femminile. La gara dello Juventus Training Center contro il Sassuolo si è chiusa con un 3-1 firmato Bonansea, Girelli e Boattin: un’altra vittoria, la più importante, davanti al proprio pubblico per la Juventus che resta così l’unica squadra che finora è andata a segno in tutte le gare giocate in questo campionato e quella con la più alta percentuale realizzativa nella Serie A in corso. Dopo mezz’ora di gioco è stata Barbara Bonansea a siglare la rete del vantaggio bianconero: il miglior modo per festeggiare anche il rinnovo di contratto fino al 2024. Sei minuti più tardi, ecco anche il gol di Girelli (il suo settimo stagionale) che per la prima volta in questo campionato ha sia segnato che fornito assist nello stesso match di Serie A e che si conferma la miglior marcatrice della Juventus contro il Sassuolo in campionato con 8 reti realizzate. La palla sbatte sul palo ma l’attaccante bianconera è lì pronta a due passi dalla porta a ribadire la conclusione in rete da distanza ravvicinata. Lemey non può nulla ed è 2-0 bianconero, risultato con il quale si è chiuso il primo tempo. All’inizio della seconda frazione il Sassuolo però ha trovato la rete del 2-1 con Cambiaghi. Dei 44 gol segnati in Serie A da Michela Cambiaghi, questo é il primo contro le bianconere. Una rete che tuttavia non ha fatto barcollare la Juventus; infatti al 64′ è arrivato il tris bianconero con Boattin. La numero 13 bianconera, su assist di Bonansea, ha realizzato così il suo sesto gol in campionato (l’ottavo in totale in questa stagione). E dopo il triplice fischio è partita la festa bianconera, in campo e sugli spalti.

Juventus Women – Sassuolo Femminile 3-1 (1-0)
30′ Bonansea (J), Girelli (J), 47′ Cambiagh (S)i, 63′ Boattin (J)

Juventus Women (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lenzini (65′ Hyyrynen), Gama, Sembrant, Boattin (73′ Nilden); Rosucci, Pedersen (73′ Grosso), Caruso (65′ Zamanian); Bonansea, Girelli, Cernoia (76′ Staskova).  A disp. Aprile, Forcinella, Lundorf, Bonfantini. All. Montemurro

Sassuolo Femminile (3-5-2): Lemey, Mihashi, Dongus, Filangeri, Parisi (82′ Iriguchi), Pondini, Dubcova, Brignoli (69′ Da Canal), Clelland (69′ Mak), Pellinghelli (46′ Bugeja), Cambiaghi (82′ Ferrato).  A disp. Lugli, Lauria, Pede. All. Piovani

  • ROMA FEMMINILE – SAMPDORIA WOMEN 8-0

Al Tre Fontane di Roma trionfano e dilagano le giallorosse di Spugna che hanno così festeggiato davanti ai propri tifosi la qualificazione alla prossima UEFA Women’s Champions League per la prima volta nella storia del club. Dopo 8 minuti di gioco è stata Serturini a sbloccare il risultato; il miglior modo per la numero 15 per festeggiare le 100 presenze con il club. E sarà ancora protagonista poco più tardi perché autrice dell’assist per Pirone che al 19′ firma la rete del 2-0. Pirone poi si è ripetuta, ancora di testa dopo appena tre minuti, e ha realizzato la sua personale doppietta, la seconda stagionale in Serie A: era dal 2017/18 con la maglia dell’Atalanta Mozzanica che l’attaccante classe ’88 non realizzava più di una marcatura multipla in un singolo massimo campionato. Ma il primo tempo si chiuderà con un’altra rete ancora e con il poker giallorosso, grazie al gol di Giugliano da fuori area. La seconda frazione si è aperta con lo stesso copione della prima, ovvero con la Roma sempre avanti. E infatti la rete della ‘manita’ non ha tardato ad arrivare. Stavolta è stata Paloma Lazaro che con un colpo di testa perfetto ha battuto ancora Ortiz ed ha realizzato il suo decimo gol in campionato, arrivando così in doppia cifra per la prima volta in una singola stagione di Serie A. Ma sul tabellino delle marcatrici ci sarà spazio anche per Kollmats (primo gol stagionale che la fa diventare la 15a marcatrice differente della Roma in questa Serie A, più di qualunque altra squadra nel torneo), Haug e Bartoli per l’8-0 definitivo della Roma. Un risultato che diventa la vittoria con più ampio scarto nella storia della Roma in Serie A, con le giallorosse che hanno anche segnato otto reti in una singola partita nel massimo campionato per la prima volta in assoluto.

Roma Femminile – Sampdoria Women 8-0 (4-0)
8′ Serturini, 18′, 22′ Pirone, 25′ Giugliano, 50′ Lazaro, 71′ Kollmats, 86′ Haug, 92’ Bartoli

Roma Femminile (3-5-2): Ceasar (78′ Ghioc); Bartoli, Kollmats, Pettenuzzo; Soffia, Andressa (68′ Mijatovic), Giugliano, Greggi (57′ Bernauer), Serturini (68′ Borini); Pirone, Lazaro (57′ Haug).
A disp.: Lind, Linari, Pacioni, Bergersen.  All. Alessandro Spugna

Sampdoria Women (4-4-2): Ortiz (88′ Pescarolo); Boglioni, Auvinen, Pisani, Rizza; Helmvall (45′ Battelani), Rincon (53′ Spinelli), Fallico (45′ Conc), Berti; Martinovic, Bargi (45′ Martinez).
A disp.: Tampieri, Seghir, Lopez Toaquiza, Giordano. All. Antonio Cincotta

Partite 21a giornata Serie A TimVision 2021-22
Domenica 08/05/2022

  • EMPOLI LADIES – NAPOLI FEMMINILE 1-3

Il Napoli, con il successo in esterna contro l’Empoli, si è guadagnato la chance di mantenere la categoria per il terzo anno di fila. Una prova di carattere quella delle azzurre contro le toscane di Ulderici: sotto al 10’ con Tamborini, hanno trovato la forza di reagire e ribaltare il punteggio alla fine del primo tempo. Al 45’ Jaimes approfitta di un errore di Knol e a porta vuota firma l’1-1, nel recupero Goldoni si gira bene in area sugli sviluppi di un calcio d’angolo e in mezzo alla mischia porta avanti le compagne. Nella ripresa le campane insistono e al 73’ calano il tris con Pinna, abile di testa a finalizzare il cross di Jaimes. Sconfitta indolore per l’Empoli già salvo, vittoria importantissima per il Napoli, che si giocherà la stagione il prossimo weekend. Goldoni e compagne, che ora hanno un punto di svantaggio in classifica rispetto alle Pantere, dovranno però centrare i tre punti per evitare la retrocessione, perché lo scontro diretto dell’andata se l’era aggiudicato 2-1 la squadra di Panico.

Empoli Ladies – Napoli Femminile 1-3 (1-2)
10’ Tamborini (E), 45’ Jaimes (N), 45’+1’ Goldoni (N), 73’ Pinna (N)

Empoli Ladies (4-3-3): Ciccioli; De Rita, Knol, Oliviero, Monterubbiano (62’ Nocchi); Maia, Silvioni (77’ Nichele), Bardin (62’ Bellucci); Domping, Tamborini (69’ Morreale), Bragonzi. A disp.: Capelletti, Sacchi, Brscic, Cinotti, Nicolini. All.: Ulderici

Napoli Femminile (3-5-2): Aguirre; Golob, Di Marino, Garnier; Abrahamsson, Mauri (77’ Awona), Sara Tui, Errico, Erzen (30’ Pinna); Goldoni, Jaimes. A disp.: Chiavaro, Toniolo, Colombo, Caputo, Penna, Gallo. All.: Domenichetti-Castorina

  • HELLAS VERONA WOMEN – LAZIO WOMEN 4-4

A Vigasio gialloblù e biancocelesti si affrontano a viso aperto, consapevoli di non avere più obbiettivi stagionali, e il punteggio si sblocca dopo appena sette minuti con Visentin, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo firma non solo il vantaggio delle ospiti ma anche il suo settimo sigillo nel torneo, che la rende la miglior marcatrice stagionale della formazione di Catini. Dopo appena tre minuti Ferrandi raddoppia su punizione diretta e per la Lazio il match sembra in discesa. Le padrone di casa non riescono ad arginare le avversarie e al 36’ subiscono il tris di Fördos, che scaglia il pallone sotto l’incrocio su una punizione a due da dentro l’area di rigore veneta, causata da un pasticcio difensivo di Quazzico e Haaland. Quando la gara sembra indirizzata inizia la rimonta scaligera: la rete dell’1-3 arriva al 43’, in seguito a una deviazione sfortunata di Fördos che beffa Ohrström dopo la respinta su Anghileri. Il Verona ci crede e a inizio ripresa rende chiare le proprie intenzioni alle avversarie. Al 47’ Myagkova vince un contrasto con Falloni e sigla il suo primo sigillo in Serie A con un bel pallonetto; al 59’ battesimo del gol nella massima competizione anche per Rognoni, che raccoglie il suggerimento perfetto di Ledri e trova l’angolino vincente. Proprio Ledri al 70’ si prende la scena con un sinistro d’autore che vale il momentaneo 4-3, pareggiato da Fördos in pieno recupero. Prime due reti in Serie A per l’ungherese, che è anche – con Boattin – uno dei due difensori con una doppietta all’attivo nella competizione 21/22. Termina 4-4 a Vigasio, con uno scontro che nella prossima stagione si riproporrà nel torneo cadetto.

Hellas Verona Women – Lazio Women 4-4 (1-3)
7’ Visentin (L), 10’ Ferrandi (L), 36’ Fördos (L), 43’ aut. Fördos (V), 47’ Myagkova (V), 59’ Rognoni (V), 70’ Ledri (V), 90’+3+ Fördos (L)

Hellas Verona Women (4-3-1-2): Haaland; Myagkova, Quazzico (46’ Horvat), Ambrosi, Jelencic; Sardu, Lotti (46’ Pasini), Ledri; Anghileri; Arrigoni (90’ Imprezzabile), Rognoni (86’ Marchiori). A disp.: Keizer, De Sanctis, Oliva, Meneghinii, Mancuso. All.: Brutti

Lazio Women (4-3-1-2): Ohrstrom; Pittaccio, Falloni, Fordos, Vigilucci (91’ Groff); Castiello, Ferrandi (77’ Savini), Heroum; Di Giammarino (64’ Cuschieri); Visentin, Fridlund (46’ Labate, 90’ Le Franc,). A disp.: Natalucci, Chukwudi, Berarducci, Santoro.  All.: Catini

  • POMIGLIANO FEMMINILE – FIORENTINA FEMMINILE 0-1

Non giocherà in Serie B invece, in virtù dei risultati di oggi, la Fiorentina di Patrizia Panico, che batte 1-0 il Pomigliano e guadagna la salvezza aritmetica. Napoli Femminile e Pomigliano invece si giocheranno l’ultimo posto in Serie A nel derby dell’ultimo turno. Allo stadio “Ugo Gobbato” le viola sbloccano la gara dopo quattro minuti: doppia finta di Boquete, Cetinja respinge ma Sabatino non sbaglia sulla ribattuta. Al 17’ Banusic sfiora il pari su punizione ma Schroffenegger non si lascia sorprendere. Alla mezzora altra chance per le toscane: Ferrario atterra Catena nella propria area e l’arbitro concede calcio di rigore. Sul dischetto va Sabatino ma l’attaccante centra il palo e il Pomigliano si salva. Nella ripresa la prima occasione per andare a bersaglio è per le padrone di casa, ma il colpo di testa di Tudisco centra il palo e grazia un’immobile Schroffenegger tra i pali. La Fiorentina poco dopo se ne divora due: prima Sabatino si fa respingere da Cox una conclusione a colpo sicuro a due passi dalla porta, poi è Boquete a non chiudere il match e al 70’ il sinistro di Catena centra in pieno il palo. Domenico Panico prova a dare una scossa alle sue con qualche cambio, ma al triplice fischio il risultato rimane invariato. Una partita dai significati opposti per le squadre in campo: la Viola festeggia la permanenza in A dopo la sua stagione più complicata, mentre il Pomigliano dovrà battere il Napoli nell’ultimo turno per agguantare la salvezza.

Pomigliano Femminile – Fiorentina Femminile 0-1 (0-1)
4’ Sabatino

Pomigliano Femminile: Cetinja, Cox, Tudisco, Fusini, Apicella, Vaitukaityte (60’ Landa) Ferrario (88’ Capparelli), Ippolito (82’ Massa), Moraca (45’ Mastrantonio), Banusic (60’Puglisi) Dellaperuta. A disp. Fierro, Varriale, Realista Ferreira, Ejangue. All. Domenico Panico.

Fiorentina Femminile: Schroffenegger, Tortelli, Breitner, Cafferata, Vigilucci, Huchet, Mascarello, Catena (88’ Baldi), Boquete, Monnecchi (60’ Kravets) Sabatino (80’ Lundin). A disp. Zanoli, Neto, Giacinti, Zazzera, Tasselli, Russo. All. Patrizia Panico

Programma della 22a giornata di Serie A TimVision 2021-22
Sabato 14 e domenica 15 maggio

Milan-Juventus
Fiorentina-Empoli
Lazio-Roma
Napoli Femminile-Pomigliano
Sampdoria-Hellas Verona
Sassuolo-Inter

Serie A Femminile stagione 2021-22 TUTTA in un solo clic: cronaca e tabellini / partita per partita / giornata per giornata

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni3 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni1 mese fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi