Connect with us

Pubblicato

il

Partite 22a giornata Serie A TimVision 2021-22
Sabato 14/05/2022

  • LAZIO WOMEN – ROMA FEMMINILE 0-3

Vince la Roma di Spugna, che allo stadio “Fersini” batte 3-0 la Lazio e consolida il secondo posto in classifica alle spalle della Juventus, avversaria nella finale di Coppa Italia Socios.com il prossimo 22 maggio. Salgono a 16 i risultati utili consecutivi per le giallorosse (14 vittorie e due pareggi collezionati nel periodo). Il match delle 12.30 si sblocca dopo appena 40 secondi, con Haug che serve Mijatovic per il vantaggio capitolino. Il raddoppio arriva al 28′: Greggi pesca Pirone e l’attaccante con un tocco morbido non sbaglia, andando a segno in due presenze di fila in campionato per la prima volta con il suo attuale club. Una partita a senso unico in casa delle biancocelesti, che nella ripresa si chiude con il tris di Haug, a segno di testa sul cross preciso di Soffia. La Roma chiude in bellezza la sua migliore stagione di Serie A – ben 17 punti in più raccolti rispetto alla stagione 20/21 – e si conferma seconda forza del torneo a -5 dalla Juventus e a +8 sul Milan, sconfitto alle 14.30 proprio dalle piemontesi.

 Lazio Women – Roma Femminile 0-3 (0-2)
1’ Mijatovic, 28’ Pirone, 65’ Haug

LAZIO Women (4-3-1-2): Ohrstrom; Pittaccio (46′ Santoro), Foerdos, Falloni, Vigliucci 46′ (Cuschieri); Castiello, Ferrandi, Heroum; Di Giammarino (76′ Savini); Chukwudi, Visentin. A disp.: Guidi, Natalucci, Le Franc, Groff, Gambarotta, Labate. All. Massimiliano Catini

ROMA Femminile (3-4-1-2): Lind, Pettenuzzo, Kollmats, Bartoli (70′ Pacioni); Soffia (70′ Ferrara), Bernauer, Greggi (45′ Bergersen), Borini; Mijatovic (64′ Andressa); Haug, Pirone (64′ Lazaro). A disp.: Ceasar, Ghioc, Di Guglielmo, Serturini, Ghioc. All. Alessandro Spugna

  • MILAN FEMMINILE – JUVENTUS WOMEN 1-2

Al “Vismara” si concretizza infatti la 19ª vittoria in campionato della Vecchia Signora, già campione d’Italia nello scorso weekend. Sul campo delle rossonere il primo squillo arriva con Zamanian al 4′, che da posizione ravvicinata spedisce alto sopra la traversa il pallone del possibile 1-0. Le undici di Ganz rispondono con un bel tentativo di Adami che sfiora il vantaggio, ma al 30′ è proprio Zamanian a sbloccare il punteggio: sinistro potente della francese e Giuliani battuta. A inizio ripresa la squadra di Montemurro raddoppia: sponda, probabilmente involontaria, di Staskova, Pedersen si inserisce e supera l’ex di giornata tra i pali. Il Milan si regala un gol nei minuti di recupero con Boureille, ma al triplice fischio i tre punti vanno alle bianconere, che chiudono la stagione del quinto scudetto nel migliore dei modi, a quota 59 in classifica e a +5 sulla Roma, con cui si contenderà la Coppa Italia a Ferrara.

Milan Femminile – Juventus Women 1-2
30’ Zamanian (J), 51’ Pedersen (J), 90’+2’ Boureille (M)

Milan Femminile (4-3-3): Giuliani; Guagni, Fusetti, Agard, Tucceri (80′ Longo); Adami (64′ Thrige), Jane, Boureille; Bergamaschi, Piemonte (91′ Stapelfeldt), Thomas. All. Ganz. A disp, Selimohdzic, Babb, Codina, Miotto, Cortesi, Cazzioli

Juventus Women (4-3-3): Aprile; Hyyrynen, Lenzini, Sembrant (64′ Lundorf), Nilden; Zamanian, Pedersen (64′ Cernoia), Grosso; Bonansea (64′ Arcangeli), Staskova, Hurtig. All. Montemurro. A disp. Forcinella, Gama, Boattin, Caruso, Rosucci, Girelli

  • NAPOLI FEMMINILE – POMIGLIANO FEMMINILE 1-3

Lo spareggio per la salvezza tra Pomigliano e Napoli Femminile premia le Pantere di Panico, che al “Piccolo” di Cercola vincono 3-1 il derby campano e si garantiscono un posto nel massimo campionato 2022/23. Esito amaro invece per le partenopee, che dopo il vantaggio di Golob nel primo tempo subiscono nella ripresa una rimonta fatale. Dopo i primi 45’ di gara il destino del neopromosso Pomigliano sembrava segnato: calcio d’angolo al 28′ per le padrone di casa, Apicella respinge la conclusione di Mauri e il difensore sloveno in scivolata batte Cetinja facendo esplodere il pubblico di casa. Le Pantere però non si disuniscono e dopo aver mancato l’occasione del pareggio, alla mezz’ora, non sbagliano al minuto 61: filtrante di Banusic, Dellaperuta si inserisce e scaglia un destro imprendibile sotto la traversa. Le Azzurre accusano il colpo e dopo quattro minuti incassano il gol dell’1-2: Ippolito soffia il pallone a una distratta Golob, serve Banusic ed è sorpasso del Pomigliano, che si scrolla la paura e dopo poco cala il tris. Prodezza di Banusic questa volta, che con un destro chirurgico sul secondo palo supera Aguirre e firma il definitivo 3-1. Le Pantere festeggiano la salvezza, il Napoli retrocede in Serie B.

Napoli Femminile – Pomigliano Femminile 1-3 (1-0)
28’ Golob (N), 61’ Dellaperuta (P), 65’ Banusic (P), 70’ Banusic (P)

NAPOLI Femminile (4-3-3) Aguirre; Garnier, Di Marino, Golob, Awona (dal 22’ s.t. Abrahamsson); Sara Tui (dal 32’ p.t. Severini), Mauri (dal 40’ s.t. Acuti), Errico (dal 22’ s.t. Pinna); Erzen, Soledad (dal 40’ s.t. Toniolo), Goldoni (Chiavaro, Colombo, Penna, Gallo). All.: Domenichetti

POMIGLIANO Femminile (5-3-2) Cetinja; Capparelli, Apicella, Tudisco, Cox, Fusini (dal 34’ s.t. Varriale); Vaitukaiytite, Ferrario, Ippolito; Banusic (dal 30’ s.t. Moraca), Della Peruta (Fierro, Mastrantonio, Massa, Ferreira, Ejangue, Landa, Longobardi). All.: Panico

Partite 22a giornata Serie A TimVision 2021-22
Domenica 15/05/2022

  • FIORENTINA FEMMINILE – EMPOLI LADIES 6-0

La Fiorentina batte con una goleada l’Empoli e, nonostante sia reduce dalla sua peggiore annata nella competizione, chiude in 7ª posizione proprio grazie ai tre punti nel derby toscano. Le viola di Panico, già aritmeticamente salve al termine della scorsa giornata, scendono in campo con la giusta determinazione e dopo una serie di occasioni non concretizzate sbloccano il match con Sabatino: fallo di mano di Knol nella propria area e calcio di rigore per le padrone di casa, trasformato proprio dall’attaccante classe ’85. Le azzurre di Ulderici subiscono le offensive per tutto il primo tempo e nella ripresa crollano. Al 48’ va a bersaglio Boquete – dribbling su Maia e conclusione dove Ciccioli non può arrivare – cinque minuti più tardi Bragonzi si fa parare da Schroffenegger un calcio di rigore e nell’ultima mezzora la Fiorentina non sbaglia più niente, aggiungendo altre quattro reti al bottino. Al 60’ Catena approfitta di un errore di Ciccioli e a porta vuota cala il tris, al 65’ le subentrate Zanoli e Giacinti confezionano il poker: assist del difensore classe 2002, zampata vincente dell’attaccante ex Milan. A cinque minuti dal triplice fischio le due punte di Panico si regalano una doppietta – la terza per Giacinti nel torneo in corso, dopo quelle in rossonero ai danni di Lazio e Verona, la seconda per Sabatino, che sale così a quota 15 reti in campionato e chiude al primo posto la classifica marcatrici 2021/22 a più quattro su Clelland. La Fiorentina centra tre punti che le consentono di conquistare la settima vittoria stagionale nel torneo e di superare di una lunghezza Empoli e Pomigliano, guadagnando il settimo posto a quota 24. Epilogo amaro invece, seppure senza conseguenze in vista della prossima stagione, per le azzurre di Ulderici, che oltre alla prima sconfitta con sei gol di scarto da quando militano in Serie A, rimediano anche l’11ª in 22 giornate.

Fiorentina Femminile – Empoli Ladies 6-0 (1-0)
29’ rig. e 85’ Sabatino (F), 48’ Boquete (F), 60’ Catena (F), 65’ e 87’ Giacinti (F)

FIORENTINA Femminile (4-2-3-1): Schroffenegger (76’ Russo); Cafferata (62’ Zanoli), Tortelli, Breitner, Vigilucci; Mascarello (77’ Zazzera), Huchet; Monnecchi (63’ Giacinti); Boquete, Catena (77’ Baldi); Sabatino. All. Panico. A disposizione: Tasselli, Lundin, Kravets, Aronsson.

EMPOLI Ladies (4-3-2-1): Ciccioli (80’ Sacchi); De Rita, Maia, Knol, Oliviero; Bellucci, Silvioni, Nichele; Morreale (46’ Nocchi), Tamborini (46’ Monterubbiano); Bragonzi (77’ Nicolini). All. Ulderici. A disposizione: Capelletti, Brscic, Binazzi.

  • SAMPDORIA WOMEN – HELLAS VERONA WOMEN 3-1

Tre punti per la Sampdoria di Cincotta contro il Verona. Le liguri vanno sotto al 22’ con Rognoni, che approfitta dell’errore di Tampieri sul retropassaggio di Fallico e mette in porta il pallone dell’1-0 veneto. A inizio ripresa però Martìnez dà il via alla rimonta blucerchiata finalizzando a perfezione l’assist di Seghir. Il sorpasso lo firma Conc con una prodezza all’86’, il tris finale Martinovic, che con il destro batte Haaland tra i pali mettendo il sigillo sulla 10ª vittoria nella massima competizione per la squadra doriana. Le scaligere invece incassano il ko numero 19, salutando nel peggiore dei modi la categoria.

Sampdoria Women – Hellas Verona Women 3-1 (0-1)
22’ Rognoni (V), 50’ Martìnez (S), 86’ Conc (S), 90’+2’ Martinovic (S)

SAMPDORIA Women (3-5-2): Tampieri; Spinelli, Pisani, Novellino; Giordano, Rincon, Fallico, Seghir, Berti; Martinez, Tarenzi. A disposizione: Brunelli, Conc, Bargi, Helmvall, Lopez, Re, Battelani, Gardel, Martinovic. Allenatore: Cincotta.

HELLAS VERONA Women (4-3-3): Haaland; Miagkova, Quazzico, Ledri, Jelencic; Ambrosi, Sardu, Arrigoni; Cedeno, Rognoni, Anghileri. A disposizione: Keizer, De Sanctis, Meneghini, Oliva, Pasini, Mancuso, Lotti, Imprezzabile, Horvat. Allenatore: Brutti.

  • SASSUOLO FEMMINILE – INTER WOMEN 2-1

Chiude il torneo 21/22 con un ko l’Inter di Guarino, che cade 2-1 sul campo del Sassuolo e non agguanta il quarto posto in classifica, consolidato proprio dalle emiliane grazie alla vittoria sulle nerazzurre. In casa delle neroverdi il punteggio si sblocca allo scadere del primo tempo con Mihashi, che punisce Durante tra i pali dopo una respinta troppo corta della difesa avversaria. Nella ripresa la subentrata Bugeja firma il raddoppio, ritrovando il gol in casa nel massimo campionato per la prima volta da novembre 2020 contro il Verona – anche in quel caso in porta c’era Francesca Durante, all’epoca in maglia gialloblù. Guarino prova a recuperare il doppio svantaggio cambiando le pedine offensive e proprio una delle subentrate dell’Inter – Nchout – accorcia all’87’. Non basta però alle lombarde, che al triplice fischio subiscono l’ottava sconfitta in 22 giornate. Sorride invece la formazione di Piovani, che saluta la Serie A Tim Vision 2021/22 con 43 punti collezionati – meglio aveva fatto solo nel 2020/21 (50).

Sassuolo Femminile – Inter Women 2-1 (1-0)
45’ Mihashi (S), 54’ Bugeja (S), 87’ Nchout (I)

SASSUOLO Femminile: Lemey; Philtjens, Parisi, Mihashi, Pondini, Dubcova, Ferrato (45′ Bugeja), Clelland (80′ Pellinghelli), Dongus, Cambiaghi, Filangeri (59′ Brignoli). A disposizione: Lugli, Lauria, Bugeja, Mak, Brignoli, Da Canal, Pellinghelli, Iriguchi, Micheli. Allenatore: Gianpiero Piovani.

INTER Women : Durante; Sønstevold, Kathellen, Kristjánsdóttir, Merlo (79′ Landstrom); Csiszàr (59′ Portales), Simonetti, Karchouni (67’Ajara); Bonetti (78′ Bonetti), Marinelli (59′ Regazzoli), Polli. A disposizione: Gilardi, Landström, Santi, Brustia, M. Portales, Pandini, Alborghetti, Regazzoli, Ajara Njoya. Allenatrice: Rita Guarino

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni1 settimana fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

Quando nella stagione 2020-21 Sofia Cantore fu trasferita alla Florentia San Gimignano, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni...

Editoriali2 settimane fa

Superlega Serie A femminile: un occhio di riguardo per i vivai

Per certificare il ruolo cruciale dei settori giovanili nella prossima Superlega professionistica della A femminile, è necessario tenere bene a...

Opinioni2 settimane fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Editoriali3 settimane fa

Serie A e Serie B femminili: mancano pochi giorni alle iscrizioni

Il termine di scadenza per le iscrizioni ai campionati di Serie A e Serie B femminile incombe. Entro le ore...

Opinioni4 settimane fa

Calcio femminile, non solo Superlega: e la copertura mediatica?

La Serie A Femminile – con il passaggio al professionismo – deve stabilire la sua mission, che passa attraverso un...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi