La favola del Lebowski femminile: sale in C e diventa il fiore all’occhiello di un club ‘speciale’

✳️ Il Centro Storico Lebowski è un paradosso nel (deprimente?) panorama del sistema pallonaro italiano. Ha promosso un concetto di calcio legato all’aggregazione delle persone. Ha sviluppato un importante progetto di valorizzazione sociale e territoriale, che è universalmente apprezzato.

✳️ Un’idea nata nel 2010, con l’intento di dare voce e spazio al cosiddetto calcio popolare. Dopo 12 anni di volontariato e passione, i risultati sono tangibili. La prima squadra maschile (che conta fra i suoi tesserati anche l’ex viola Borja Valero) gioca in Promozione. La Juniores parteciperà al campionato regionale. Ci sono poi varie formazioni di amatori e, ciliegina sulla torta, una scuola calcio in grande crescita.

👉🏿 Ma il fiore all’occhiello del CSL è, ora come ora, la squadra femminile. Nata dal nulla è stata promossa quest’anno dall’Eccellenza alla Serie C. Sotto la guida sapiente di mister Andrea Serrau sarà la prima formazione grigionera a giocare in un campionato nazionale.

👉🏿 Andrea Serrau, uno dei mitici fondatori della cooperativa (che conta oggi oltre 1000 soci/tifosi), ha fortemente contribuito ai successi sul campo ottenuti dal maschile. Dopo essere passato sulla panchina del femminile, ha reso concreto il sogno ‘nazionale’ di un club fin qui confinato in ambiti regionali.

✳️ Il CSL Lebowski Femminile merita il massimo sostegno da parte degli organi direttivi del club, e non solo, per aver realizzato un’impresa sorprendente. Siamo ai confini ravvicinati con una favola. Ciò accade, paradossalmente, proprio nell’anno in cui il professionismo approda in serie A femminile. Un traguardo di enorme valenza, che va premiato in tutti i modi possibili.

✳️ Per questa e per molte altre ragioni le magnifiche ragazze in grigionero di Andrea Serrau non devono (non possono) essere lasciate sole. Occorrerà uno sforzo economico e anche ‘ideativo’, condito da quel filo di follia che da queste parti è presente in quantità industriale. Serviranno iniziative ad hoc per garantirne la sostenibilità economica.

👉🏿 Il brand femminile del Lebowski si prepara a imboccare e percorrere una strada forse inaspettata, ma che potrà essere foriera di sviluppi allo stato imprevedibili per la crescita di tutto il club. Per questo ci aspettiamo che sboccino grandi idee, quali la passione da sola è in grado di generare, per renderlo duraturo nel tempo. Le ragazze grigionere, e il loro mister, se lo sono ampiamente guadagnato sul campo.

You may also like

Serie B Femminile, 10a giornata: la Ternana è decisa a restare in scia

La prova del nove della Lazio, il desiderio