Connect with us

Pubblicato

il

✅ Inutile nascondersi dietro a un dito. L’eliminazione della Nazionale Femminile nella fase a gironi dell’Europeo è una delusione cocente. Fa rabbia pensare che sia avvenuta per mano di una squadra mediocre come il Belgio, che ha partecipato al torneo continentale appena due volte contro le 13 delle Azzurre.

✅ Niente da ridire sull’impegno delle ragazze. Ce l’hanno messa tutta, anche se la loro preparazione atletica è apparsa più che modesta. Non si capisce, davvero, a  cosa siano serviti 40 giorni di ritiro. La montagna ha partorito un topolino.

✅ Molte delle giocatrici utilizzate sono a fine ciclo. Questa sconfitta dolorosa non potrà che accelerare la loro estromissione da una Nazionale che mira a conquistare la qualificazione al Mondiale.

👉🏿 Quello che fa particolarmente male è la gestione caotica e superficiale di una rosa comunque valida nel suo insieme, il cambio continuo di moduli e formazioni, l’assenza totale di uno schema di gioco preordinato, la carenza di empatia in panchina.

👉🏿 Tutti elementi che puntano l’indice sulla ct Milena Bertolini, responsabile tecnica della missione in Inghilterra e dunque di ogni singola scelta (fallimentare?) fatta nelle tre partite. Il pollice è decisamente verso.

👉🏿 La guida della Nazionale deve cambiare e deve cambiare subito. C’è un gruppo da rifondare, c’è un Mondiale da conquistare. Un compito che, a nostro parere, non può essere affidato a Bertolini.

👉🏿 Attendiamo un intervento dall’alto della Figc. Il presidente Gabriele Gravina, con il passaggio al professionismo, si assume anche l’onere di prendere atto di questa situazione. E di passare la mano, da subito, a chi sia in grado di far ripartire un ciclo.

✅ Abbiamo amato questa Nazionale. Le siamo grati per quanto ha fatto. Abbiamo tifato senza se e senza ma. Ora è arrivato il momento di tirare una linea. Sotto questa linea non c’è più posto per Bertolini. Pena conseguenza serie e pericolose per l’apice del movimento calcio femminile, in una fase epocale della sua lunga storia.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Nazionale, Serie A e professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

L’estate è torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa....

Nazionale2 settimane fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali3 settimane fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale1 mese fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Calciomercato1 mese fa

Serie A Femminile: il Parma mostra i muscoli e si candida come la sorpresa?

Il Parma inizia come meglio non sarebbe stato possibile la stagione che, in serie A Femminile, segnerà l’esordio del professionismo....

Nazionale1 mese fa

Il calcio femminile ha bisogno della Nazionale: sosteniamola senza se e senza ma

Il pareggio con l’Islanda, che avrebbe anche potuto diventare una vittoria, riapre il cuore dei tifosi alla speranza. Uso la...

Nazionale1 mese fa

Il calcio femminile, la Nazionale e l’Islanda: una questione di passione e di rispetto

Stasera la Nazionale femminile guidata dalla ct Milena Bertolini è chiamata a un esame di riparazione, dopo la pesante sconfitta...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi