Alice Giai e la Nazionale Under 23 Femminile: una seconda occasione

Alice Giai, centrocampista di qualità e di sostanza nata a Torino il 9/1/2003, dopo i primi passi con il Cit Turin LDE ha compiuto l’intera trafila della formazione calcistica nel settore giovanile della Juventus a partire dal 2016.

Per sette anni si è tenuta appiccicata addosso la maglia bianconera. Il 18 ottobre 2020 ha fatto il suo esordio in prima squadra, nella trasferta in casa della Pink Bari (vinta 4-0 dalle bianconere) e subentrando a Aurora Galli. Da allora è sempre stata un punto fisso della Primavera, rimanendo nel giro della Prima Squadra anche con l’avvento di Joe Montemurro.

Il finale della stagione 2021-22 è stato a dir poco sfortunato. Alice Giai avrebbe dovuto partecipare – con la maglia azzurra della Nazionale Femminile Under 19 di Enrico Sbardella – alla fase finale del Campionato Europeo di categoria.

Il 10 giugno 2022, durante la partita della Final Four fra la Primavera della Juventus (di cui era il capitano) e quella della Fiorentina, un brutto infortunio le ha causato la frattura della clavicola sinistra. Una circostanza che non le ha consentito di partecipare al torneo con le Azzurrine di Sbardella e, dunque, di mettersi in luce calcando un palcoscenico internazionale.

Lasciatala Juventus, per la prima volta in carriera,  Alice Giai ha deciso di ripartire in Serie B dall’Hellas Verona (dove è stata trasferita in prestito). La convocazione nella Nazionale Under 23, nonostante sia scesa in cadetteria, è la conferma del suo indubbio talento.

Per lei è una seconda (e meritata) opportunità, consona alle sue indubbie qualità, per riprendersi l’occasione sfuggita con la Under 19 solo per la malasorte. Siamo certi che, stavolta, non se la lascerà sfuggire.

Nella foto: Alice Giai durante un allenamento con la Juventus (che è stata la sua casa per 7 anni)

You may also like

Nazionale Femminile Under 16: la ct Schiavi sceglie le 20 per il Torneo di Sviluppo UEFA

👉🏿 La Nazionale Under 16 Femminile è stata