Il Como Femminile soffre l’assenza di Chiara Beccari: mancano il suo dinamismo e le sue reti

L’assenza di Chiara Beccari nella linea d’attacco del Como comincia a pesare. La giovane attaccante si è infortunata nella partita di Coppa Italia Femminile giocata il 7 gennaio scorso al Ferruccio con la Roma, dove aveva anche segnato una rete prima di uscire definitivamente dal campo per un forte distorsione alla caviglia sinistra.

La giocatrice, titolare della Nazionale Under 23 di Nazzarena Grilli e della Nazionale Under 19 di Selena Mazzantini (33 presenze e 12 reti segnate), era ormai matura per spiccare il salto nella selezione maggiore di Milena Bertolini. Le 5 marcature in serie A e le prestazioni di alto livello con la maglia del Como, avevano di fatto aperto la strada verso la maglia azzurra.

Assente dai campi di gioco da quasi un mese, sembra che dovrà attendere almeno altrettanto per rientrare in squadra (anche se non ci sono notizie ufficiali in merito).

Il potenziale offensivo delle lariane di Sebastian de la Fuente ne esce sicuramente indebolito. Non solo perché vengono meno i suoi gol, ma anche perchè Beccari è brava a ‘spaccare’ ogni partita a prescindere dalla forza dell’avversario di turno. Il classico esempio di come, nel calcio, è l’assenza di un giocatore a certificarne il rilievo nell’economia della squadra.

You may also like

“Calciopress” cambia linea editoriale: nel centro del mirino Nazionali Azzurre e attività dei Settori Giovanili del calcio femminile

L’andamento non proprio esaltante del campionato di Serie