Napoli Femminile, Gomes-del Estal 26 reti in due: il ‘furore iberico’ che proietta verso l’alto le partenopee

Il Napoli Femminile, retrocesso lo scorso anno dalla serie A al termine di una stagione difficile, ha affrontato la cadetteria con il piglio necessario.

Il merito che va riconosciuto al direttore generale Marco Zwingauer (ex Florentia San Gimignano) e al direttore sportivo Biagio Seno (ex Pomigliano) è quello di aver costruito una rosa ‘ad hoc’ per la categoria. In questo momento la squadra affidata a Dimitri Lipoff è una macchina da guerra ben costruita in tutti i reparti, ma vorremmo soffermarci solo sul reparto offensivo.

Adriana Gomes, portoghese classe 1993 con il vizio del gol, ha segnato finora 18 reti. Prima di arrivare a Napoli aveva giocato con la Sassari Torres uno splendido campionato di C e uno di B. La stagione scorsa non aveva brillato in quanto a marcature. Con la maglia azzurra addosso si è come trasformata. Sta  rispondendo in maniera formidabile alle aspettative di chi l’ha ingaggiata, con molto fiuto. Una scommessa stravinta, considerato il bottino.

Elisa del Estal, spagnola classe 1993, languiva nel Siviglia. Giocava poco, come lei stessa ha dichiarato in una recente intervista, nonostante una carriera alle spalle di livello altissimo e ricca di gol. La scelta di venire a Napoli a campionato in corso non è stata vissuta come una retrocessione, bensì come un’opportunità. Che sta sfruttando al massimo visto che ha già segnato 8 reti. Per la gioia di Lipoff e della stessa Gomes, il suo gioco sulla fascia stordisce le avversarie e chissà che il meglio non debba ancora venire.

Se consideriamo che davanti il Napoli può contare su alternative quali Romina Pinna (anche lei classe 1993 e 7 reti segnate al momento) e Serena Landa (classe 2001, che non ha ancora segnato ma ha sempre risposto presente quando è stata chiamata in campo), il quadro è completo. Anzi no. Perché è arrivata dalla Fiorentina nella finestra invernale anche Giulia Giacobbo (classe 2003, ex Primavera della Florentia San Gimignano ➡️ la volta che a 17 anni Giacobbo esordì in serie A, centrocampista offensiva di grande talento che nella Primavera viola ha segnato lo scorso anno 19 reti e anche in maglia azzurra è andata già in gol).

You may also like

Serie B Femminile, dopo la 25a giornata Lazio sempre più sola: è fuga per la vittoria?

Al termine della 25ª giornata di Serie B,