Serie B femminile, la promozione in A è un triello emozionante: per il Napoli decisivi i confronti diretti

A sei giornate dalla fine del campionato, il torneo di serie B tiene sempre più alta l’attenzione dei tifosi, Il triello per la promozione diretta in A continua a suscitare emozioni

L’andamento di Lazio, Napoli e Cittadella nelle dieci partite del girone di ritorno, ne certifica il grande stato di salute. I tre club viaggiano alla stessa identica velocità di crociera e nessuno ha vogli di mollare un centimetro.

– La LAZIO guida la classifica con 63 punti. Delle 10 partite del girone di ritorno, le biancocelesti di Massimiliano Catini ne hanno vinte 9 e pareggiata una (in casa del Cittadella). Hanno segnato 27 reti e ne hanno subite 5. Da qui alla fine dovranno scontare la perdita di una giocatrice importante come Deppy (Despoina Chatzīnikolaou) e, per qualche settimana forse, anche di Moraca. Confidano nella ripresa completa di Visentin, autrice di una doppietta nella gara gioata a Formello contro il Chievo. In totale la differenza della Lazio è 43 (61 reti segnate e 18 subite). Nel girone di andata ha perso a Napoli (0-2) e vinto in casa con il Cittadella (3-0). Nel ritorno ha pareggiato a Cittadella e dovrà vedersela a Formello con il Napoli.

– Il NAPOLI, secondo con 61 punti, ha lo stesso identico andamento. Nelle 10 partite del ritorno ha contabilizzato 9 vittorie un pareggio (tra le mura amiche con il Ravenna). Le partenopee di Biagio Seno hanno segnato (29 reti contro 27) e subito (7 contro 5) di più rispetto alle laziali, ma il saldo è lo stesso. La differenza reti è favorevole alle partenopee, in quanto è pari a 45 (63 reti segnate e 18 subite). Nel girone di andata ha vinto in casa con la Lazio (2-0) e perso a Cittadella (0-2L’attendono due confronti diretti da qui alla fine del campionato. ) Gomes, del Estal e Pinna continuano a segnare con regolarità. È rientrata nei ranghi anche Melissa Toomey, reduce da un lungo infortunio, che rappresenta un buon rinforzo per la difesa.

– Il CITTADELLA, terzo a quota 60, ‘clona’ il percorso di Lazio e Napoli, con 9 partite vinte e una pareggiata (in casa con la Lazio). Le ragazze di Salvatore Colantuono segnano di meno, avendo messo insieme 17 reti, ma subiscono pochissimo (solo tre le reti incassate). La differenza reti generale è la più bassa fra le tre, pari a 28 (ha segnato 43 reti finora, subendone 16). Un squadra che merita il plauso generale per il campionato che sta portando avanti, tenendo orgogliosamente testa a due vere corazzate.

Tutte e tre si stanno meriterebbero la Serie A, in virtù di una serie di prestazioni di alto livello tecnico e agonistico. Per il Napoli, che affronterà la Lazio a Formello e il Cittadella a Cercola, la carta decisiva saranno i due confronti diretti. Le giocatrici della rosa sono determinate a giocarsi quantomeno lo spareggio per andare in serie A, ma la società (che tanto ha investito sulla squadra) e lo staff tecnico (molto coeso e motivato), puntano senza mezzi termini al primato assoluto.

Che vinca la migliore.

You may also like

Il ‘Torneo Under 12’ Femminile si chiude con la vittoria dell’Inter che prevale sul Napoli: una grande festa a Coverciano

L’Inter ha vinto, per il secondo anno consecutivo, il