Serie B Femminile, promozione diretta in A: il Napoli ha il destino nelle sue mani

Il campionato di serie B si sta rivelando sempre più emozionante. Solo tre giornate alla fine, ma tutto è ancora in alto mare. In considerazione dei distacchi minimi sia la promozione diretta sia il secondo posto valido per lo spareggio con la penultima della ‘poule salvezza’ di serie A, saranno decisi sul filo di lana.

In quanto al Napoli la vittoria in casa della Lazio, oltre a costare l’esonero a Massimiliano Catini (al quale subentra Grassadonia), è un notevole ‘input’ per le partenopee in chiave promozione diretta. Mister Biagio Seno è però conscio che il traguardo è ancora da tagliare, visto lo striminzito vantaggio sulle inseguitrici.

Va detto però che il calendario, oggettivamente, concede grandi possibilità alle azzurre care al direttore Marco Zwingauer. Già dalla partita con l’Arezzo, in programma al ‘Piccolo’ di Cercola, nel prossimo turno, l’attenzione dovrà essere però ai massimi livelli.

Non sono concesse distrazioni a Gomes e compagne in attesa dell’arrivo, sempre a Napoli, del Cittadella. Un’altra sfida, dopo quella di Formello, che terrà molto viva l’attenzione generale. Solo la giornata conclusiva del campionato sarà giocata in trasferta, a Tavagnacco. Un vantaggio, sulla carta, non da poco.

Considerata la posizione occupata in classifica e il ritmo indiavolato tenuto nel girone di ritorno, possiamo ben dire che sarà il Napoli a essere l’artefice del suo destino. 

You may also like

Serie A Femminile, per la gara di ritorno dello spareggio si gioca Napoli-Ternana: cosa dice il regolamento?

Domenica 26 maggio allo stadio ‘Piccolo’ di Cercola