Nazionale Femminile, Italia-Marocco non solo una partita: prove di Mondiale alla ricerca di ‘equlibrio’

palla in rete

👉🏼 “Italia-Marocco: indicazioni sui nodi
da sciogliere per il Mondiale?

Contro il Marocco non si giocherà la solita amichevole. La partita in programma oggi allo stadio ‘Mazza’ di Ferrara (ore 18.15, diretta su Rai 2) arriva dopo le due settimane di ritiro a Riscone di Brunico, fa da apripista alla partenza per Auckland (5 luglio) in attesa della gara di debutto del 24 luglio al Mondiale con l’Argentina.

Milena Bertolini, in conferenza, ammette di avere ancora dei dubbi sulla lista delle 23 da consegnare alla Fifa e ribadisce che l’amichevole con il Marocco servirà anche per cercare di dipanarli.

La ct precisa che ci sono delle certezze, ma che al momento i nomi delle 23 giocatrici che parteciperanno al Mondiale non possono essere anticipati.

Nonostante la crescita Bertolini ha contezza che “dobbiamo ancora fare dei passi importanti per poter arrivare al livello dei Paesi che hanno una storia di progettualità, investimenti e risorse diversi dai nostri”.

Secondo la ct questa Nazionale deve trovare il suo ‘equilibrio’, che sarà il volano per non ripetere gli errori dell’Europeo. Un atteggiamento che non esclude l’entusiasmo, anch’esso necessario per cementare il gruppo.

C’è la consapevolezza che il girone è tosto. Preoccupa non solo la Svezia, ma la stessa Argentina (che ha fatto molto bene all’ultimo Mondiale). Senza sottovalutare il Sud Africa (che ha vinto la Coppa d’Africa battendo in finale proprio il Marocco). L’obbiettivo è quello di passare il girone. Sarà una corsa a ostacoli.

👉🏿 la lista delle 32 convocate per il Mondiale

👉🏿 la lista di TUTTE le convocate nel corso del 2023

You may also like

La rappresentativa Under 15 e il “Progetto Calcio +15”, veri incubatori delle Nazionali Femminili Giovanili: lo stato dell’arte

La crescita delle Nazionali Giovanili Femminili passa attraverso