Nazionale Femminile dentro il Mondiale, a Auckland pioggia e freddo: siamo a -17 dall’esordio

La Nazionale è atterrata a Auckland, la città che ospiterà la delegazione azzurra durante la prima fase del torneo. Le calciatrici hanno ricevuto una grande accoglienza sia in aeroporto che in hotel, un clima di festa che ha accompagnato – tra sorrisi e sguardi carichi di emozione – le prime ore della squadra in Nuova Zelanda.

A diciassette giorni dall’esordio nel Mondiale, l’avventura iridata dell’Italia è ufficialmente iniziata.

Dopo pranzo, per abituarsi al fuso orario e prendere subito confidenza con il campo d’allenamento, le Azzurre  di Milena Bertolini si sono recate allo Shepherds Park per una rapida seduta di risveglio muscolare.

La pioggia battente, il freddo (ndr: temperatura >> 11-14) e la stanchezza non hanno condizionato l’umore del gruppo, che non vede l’ora di misurarsi con le avversarie che incontrerà durante il cammino iridato.

Il 24 luglio (ore 8 italiane) all’Eden Park di Auckland il debutto con l’Argentina, il 29 luglio (ore 9.30 italiane) e il 2 agosto (ore 9 italiane) al Regional Stadium di Wellington, la capitale neozelandese, le sfide contro Svezia e Sudafrica.

L’obiettivo minimo è quello di superare il girone, l’ambizione quella di migliorare il risultato ottenuto nell’edizione del 2019, quando le #RagazzeMondiali conquistarono i Quarti di finale facendo innamorare milioni di italiani.

Fonte testo e foto: Figc Nazionali

You may also like

La Nazionale Femminile di Soncin si proietta verso Euro 2025: non solo le Azzurre, ma le Azzurrine nella loro totalità si candidano per diventare la stella polare della piramide rosa

Non solo le Azzurre di Andrea Soncin, che