Nazionale Femminile verso Italia-Sudafrica: c’è un solo obiettivo, passare agli ottavi del Mondiale

L’Italia sarà artefice del proprio destino. La Nazionale di Milena Bertolini, rientrata nel ritiro di Auckland dopo la disfatta con la Svezia, è obbligata a recuperare subito il morale in vista della gara decisiva con il Sudafrica.

Walk towards the pressure” come dicono gli All Blacks, camminare verso la pressione. Perché è necessario conviverci per capirla, odiarla e alla fine farsela amica.

Senza pressione e senza fame non si va da nessuna parte, a prescindere da chi scenderà in campo. Una decisione, questa, che spetta senza se e senza ma solo alla ct per il suo personale carico di responsabilità in questa missione intercontinentale.

La sfida con le Banyana Banyana – in programma mercoledì 2 agosto al Regional Stadium di Wellington (ore 9 italiane, diretta su Rai 1) – dovrà proiettare le Azzurre verso gli ottavi.

Non ci sono alternative al superamento del turno.

Uscire già alla fase a gironi, concretizzerebbe il secondo flop consecutivo dopo l’analogo evento che si è verificato agli Europei. E sarebbe davvero una iattura.

You may also like

La rappresentativa Under 15 e il “Progetto Calcio +15”, veri incubatori delle Nazionali Femminili Giovanili: lo stato dell’arte

La crescita delle Nazionali Giovanili Femminili passa attraverso