Serie A Femminile, campionato 2023-24: a quando la presentazione dei calendari?

La diffusione dei calendari è uno dei momenti topici per gli appassionati di calcio in genere, perché consente di iniziare a congetturare su quello che potrebbe accadere oppure non accadere nel corso del campionato.

Significative in questo senso le dichiarazioni dell’allora presidente dell’allora Divisione Calcio Femminile, Ludovica Mantovani, all’atto della presentazione dei calendari della stagione 2022-23 che avvenne il 28 luglio 2022.

“C’è grande attesa e non vediamo l’ora che inizi la stagione. Con l’introduzione del nuovo format mi aspetto di poter assistere a sfide sempre più combattute. Un grazie doveroso ai Club per aver portato a termine tutte le procedure di ammissione, seguendo le nuove normative legate ad un campionato professionistico, e un immenso in bocca al lupo a tutte le protagoniste: sono certa che sapranno emozionarci”.

Quest’anno siamo in ritardo rispetto alla tabella di marcia, anche se c’è l’alibi che lo scorso campionato inizio ffra sabato 27 e sabato 28 agosto, mentre quello attuale slitterà di un paio di settimane.

C’è tuttavia da sottolineare che quest’anno è stata istituita una Divisione Professionistica ad hoc guidata da Federica Cappelletti.

Sulla base di questa premessa ci saremmo aspettati maggiore attenzione e maggiore tempestività sulle procedure organizzative e anche sul piano comunicativo. Considerato anche il fatto che i club da gestire sono appena 10.

Sotto questo aspetto il primo approccio è più che deludente. Restiamo comunque in fiduciosa attesa.

You may also like

La rappresentativa Under 15 e il “Progetto Calcio +15”, veri incubatori delle Nazionali Femminili Giovanili: lo stato dell’arte

La crescita delle Nazionali Giovanili Femminili passa attraverso