Calendario Serie A Femminile 2023-24, una formula inalterata: la stessa solita e noiosa reiterazione delle stesse partite

È stato reso noto il calendario del Campionato di Serie A  Femminile 2023-24.

Niente di nuovo riguardo alla formula, che resta caratterizzata da una prima fase e da una seconda fase (poule scudetto e poule salvezza). In sostanza le dieci squadre non faranno che incontrarsi ripetutamente fra loro per la ‘gioia’ dei tifosi costretti a rivedere di continuo le stesse partite.

LE DATE – Dopo la prima giornata e la sosta per i primi due impegni della Nazionale nella nuova Nations League (in Svizzera e in casa contro la Svezia), si tornerà in campo per la seconda (30 settembre-1 ottobre). Le altre soste previste per la prima fase della Nations League sono quelle del weekend del 28 e 29 ottobre e del 2 e 3 dicembre. La prima fase del campionato di Serie A, che riprenderà il 13 e il 14 gennaio dopo la sosta natalizia e dopo la Supercoppa prevista per domenica 7 gennaio, si concluderà nel weekend tra il 17 e il 18 febbraio.

LA FORMULA – Invariata la formula rispetto alla passata stagione: al termine della prima fase, le prime cinque squadre della classifica accederanno alla poule scudetto portandosi dietro i punti totalizzati nelle prime 18 giornate, stesso discorso per le squadre classificate dalla sesta alla decima posizione, che parteciperanno alla poule salvezza al termine della quale l’ultima retrocederà in Serie B e la penultima disputerà lo spareggio contro la seconda del campionato di B. La seconda fase prenderà il via tra il 16 e il 17 marzo (nei due weekend precedenti sono invece previste le semifinali di Coppa Italia, che si disputano in gare di andata e ritorno) e si concluderà il 18 e il 19 maggio.

SERIE A EBAY – PRIMA GIORNATA (16-17 settembre)
Como Women-Napoli Femminile
Fiorentina-Sassuolo
Milan-Roma
Pomigliano-Juventus
Sampdoria-Inter

SCARICA IL CALENDARIO COMPLETO
Formato PDF
Formato JPG
Formato CSV

You may also like

La Nazionale Femminile di Soncin si proietta verso Euro 2025: non solo le Azzurre, ma le Azzurrine nella loro totalità si candidano per diventare la stella polare della piramide rosa

Non solo le Azzurre di Andrea Soncin, che