Nazionale Femminile, attese le convocazioni di Soncin per Svizzera e Svezia: andranno nella direzione del coraggio richiamato più volte dal ct?

Le prime convocate dell’era Soncin – in vista dei match in programma venerdì 22 a San Gallo contro la Svizzera e martedì 26 a Castel di Sangro contro la Svezia -verranno ufficializzate nella giornata di oggi, venerdì 15.

Le parole rituali rilasciate ieri in sede di presentazione lasciano, come sempre, il tempo che trovano. Nel calcio contano sempre e solo ai fatti. Questo sport bellissimo si gioca sul campo, giudice unico delle scelte fatte sia a monte che a valle.

Vorremo soffermarci solo su un concetto più volte ribadito dal nuovo ct della Nazionale Femminile alla sua prima uscita ufficiale. Soncin ha più volte ribadito “Voglio una squadra che abbia coraggio” e ha insiste più volte su questo concetto.

Non ci sono preclusioni per nessuna calciatrice – ammette il ct -. Voglio valutare tutte, mi è stato chiesto di fare calcio e il calcio si valuta per quello che si fa sul campo. La mia preoccupazione di questi 10 giorni è stata quella di valutare tutto con il mio staff, ma il messaggio deve essere chiaro: ci sarà attenzione verso tutte, mi aspetto risposte dal campo”.

Un programma coraggioso. O no? Purchè dalle parole, che spesso se le porta il vento, si passi una volta per tutte ai fatti.

In realtà i primi a dover dimostrare coraggio – a otto giorni dall’esordio in Nations League contro la Svizzera e dopo un flop mondiale che ha disciolto tutti gli equilibri (presunti) in chiave azzurra – saranno proprio Andrea Soncin (una specie di scommessa, un vero e proprio neofita del calcio rosa) e Viviana Schiavi (nominata vice ct e grande esperta del movimento femminile).

Saranno loro a farci capire le dinamiche e le linee guida lungo le quali hanno intenzione di muoversi.

La lista di oggi sarà il crocevia delle intenzioni future del nuovo staff tecnico della Nazionale. Dovrà dimostrare fino a quale punto la cesura con una rappresentativa azzurra che ha fallito due obiettivi consecutivi troverà realizzazione in scelte che possano suscitare interesse e vadano nella direzione del coraggio sbandierato come stella polare.

You may also like

La Nazionale Femminile di Soncin si proietta verso Euro 2025: non solo le Azzurre, ma le Azzurrine nella loro totalità si candidano per diventare la stella polare della piramide rosa

Non solo le Azzurre di Andrea Soncin, che