Serie A Femminile, 9a giornata: un minuto di rumore in memoria di Giulia e di tutte quante le donne vittime di femminicidio

Le gare del fine settimana saranno precedute da un lungo applauso per non dimenticare Giulia Cecchettin (nella foto) e tutte le vittime di femminicidio.

Di fronte alla violenza di genere non si può rimanere in silenzio: per questo la FIGC ha promosso su tutti i campi un momento in cui le calciatrici, i calciatori e il pubblico possano condividere il ricordo di chi è stata vittima di questa tragedia.

Una condivisione rumorosa che vuole contribuire a rendere ancora più forte e chiaro il grido di denuncia verso questi orribili crimini.

La Divisione Serie A Femminile Professionistica e la Divisione Serie B Femminile utilizzeranno la ricorrenza della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne per dare ancora più forza alla campagna #MAIPIÙ, già attiva da inizio stagione su tutti i campi,

Contestualmente promuoverà la campagna di comunicazione della FIGC a sostegno dell’1522. Prima delle gare di Serie A e Serie B Femminile, le due squadre, gli allenatori e gli arbitri poseranno per una foto di gruppo dietro il cartello #MAIPIÙ esposto al momento dell’allineamento. Ad allenatori e arbitri, inoltre, sarà applicato un adesivo raffigurante il numero 1522 e l’hashtag #MAIPIÙ.

Fonte: Figc Femminile

You may also like

Napoli Femminile: il club partenopeo punta sui giovani talenti e si candida come riferimento per tutto il Sud Italia

La stagione della Primavera e dell’Under 17 del