Serie B Femminile, 13a giornata: fra le due litiganti la terza gode

Il Parma non sbaglia, batte 4-1 il Pavia Academy e raggiunge in testa alla classifica Ternana e Lazio. Le Ducali approfittano del pareggio tra le prime della classe per rosicchiare due punti e compiere un nuovo aggancio. A quota 34 punti, dunque, al termine del 13° turno di campionato, troviamo un terzetto agguerrito e pronto a giocarsi fino all’ultima giornata la promozione nella Serie A Ebay.

Le gialloblù di Salvatore Colantuono hanno faticato nel primo tempo contro le lombarde (al gol immediato di Greta Di Luzio ha risposto Codecà), ma poi hanno imposto la loro superiorità nella ripresa, trovando il vantaggio al 50’ con Ploner (nella foto, alla prima gioia con il Parma) e poi terza e quarta rete nel finale (83’ Gago e 89’ Distefano).

La Ternana, invece, ha cullato a lungo il sogno di battere la Lazio, ma in una partita equilibrata e ricca di occasioni, ha dovuto accontentarsi alla fine del pari. Il vantaggio umbro è arrivato al 12’ con la solita Pirone (9° centro in questo campionato), mentre la rete dell’1-1 finale è stato siglato al 64’ da Giuseppina Moraca su calcio di rigore (fallo di Pacioni su Gomes). Una supersfida ben giocata e chiusa in parità tra due squadre decisamente competitive.

Dietro al trio di testa, c’è solitario sempre il Cesena che, con una grande rimonta nella ripresa, è riuscito ad imporsi sul campo della Freedom. Burbassi al 10’ del primo tempo aveva portato avanti le padrone di casa, raggiunte da Sechi al 56’ e poi superate anche dal gol in mischia della neo entrata Mak a due minuti dal termine.

Vincono con autorità Hellas Verona e Genoa Women, salendo a quota 24 punti appaiate, a sette lunghezze dal Cesena. Le venete hanno rifilato un sonoro 4-0 casalingo al San Marino Academy: doppietta di Dallagiacoma (44’ e 58’), reti di Rognoni (miglior marcatrice del torneo con 10 centri) e Lotti. Il Genoa si è imposto addirittura per 0-5 sul campo del Ravenna, con tre reti nel primo tempo. Bargi, Ferrato, due volte Acuti e Campora le marcatrici del Grifone, che ha ritrovato il successo dopo ben tre ko consecutivi.

Per quanto riguarda la zona centrale della classifica, successi importanti per Chievo, Brescia e Arezzo, ora rispettivamente al settimo, ottavo e nono posto della graduatoria. Le veronesi hanno vinto 4-1 in casa della Res Roma, andata in vantaggio al 9’ con Simeone, ma poi rimontata dalle reti di Tonelli, Landa (doppietta) e Begal. Le Rondinelle hanno vinto 3-1 contro un Bologna in evidente giornata no, nonostante il vantaggio iniziale al 6’ con Kustrin. Brescia bravo a rimanere in partita, a pareggiare con Boglioni già al 20’ e a trovare il successo con la doppietta decisiva di Brayda (una rete per tempo). L’Arezzo, infine, non ha dato scampo al fanalino di coda Tavagnacco, sempre ultimo a quota 4 punti. Poker delle toscane arrivato nella ripresa, dopo che la prima frazione si era chiusa sullo 0-0: a segno Carcassi (2), Razzolini e Gnisci.

Nel prossimo turno la Lazio ospiterà il Ravenna, mentre Parma e Ternana saranno attese dalle trasferte in casa di Chievo e Pavia.

Fonte: Figc Femminile

 

You may also like

Dopo l’abbuffata Nazionali Femminili e prima delle due ‘poule’ di Campionato, c’è la Coppa Italia: domenica 3/3 si giocano le gare di andata delle Semifinali

Dopo le sette partite giocate dalle Rappresentative Azzurre,