Qualificazioni Europee: la Norvegia sarà un osso duro da scorticare per la Nazionale Femminile di Andrea Soncin

La doppia sfida in programma con la Norvegia – il 31 maggio a Oslo e il 4 giugno a Ferrara – sarà valida per la terza e per la quarta giornata del girone 1 di Lega A delle Women’s European Qualifiers, nel quale è stata inserita l’Italia.

Il regolamento delle EQ è particolarmente complesso ⏩ LEGGI e queste due gare – con le quattro squadre del raggruppamento (ci sono anche Olanda e Finlandia) appaiate a 3 punti dopo due giornate – assumono un ruolo rilevante per il passaggio di turno da parte delle Azzurre del ct Andrea Soncin.

– NORVEGIA. La Norvegia, nelle prime due uscite, ha messo insieme una vittoria (4-1 con la Finlandia in casa) e una sconfitta (0-1 in Olanda), con 4 gol segnati (di media 2 a gara) e solo 1 subìto (0.5 a gara). Nella gara vinta con la Finlandia sono andate a segno quattro calciatrici diverse: Ildhusøy, Haug, Bjelde,  Terland. La rosa annovera molte stelle dei principali club europei, a cominciare da quelli della Premier: Haug al Liverpool, Boe Risa, Naalsund e Thorisdottir al Manchester United, Maanum all’Arsenal, Terland al Brighton & Howe, Blackstad al Manchester City, Reiten al Chelsea. E poi tante altre in Francia, Spagna e Germania: Heferberg al Lione, Ildhusøy al Paris, Hansen al Bayern. E poi le due “italiane”: Haavi e Sonstevold alla Roma. In panchina, da gennaio, siede Emma Grainger, precedentemente tecnico del Galles.

– PRECEDENTI – Il bilancio dell’Italia con le norvegesi non si può certo definire brillante: solo 2 vittorie e 3 pareggi in 17 incontri, contro ben 12 sconfitte. Una sola vittoria per le Azzurre finora in Norvegia e pesantissima, ma che risale alla notte dei tempoi: a Lillestroem – Europeo del 1997 – la terza gara del girone finisce 0-2, con doppietta di Carolina Morace. La vittoria regala all’Italia il sorpasso sulla Norvegia che da prima finisce terza ed è eliminata nel torneo in casa (Norvegia e Svezia). L’unica altra vittoria è arrivata invece in Portogallo (a Faro, nell’Algarve Cup 2022).

– L’ULTIMO PRECEDENTE. Risale al 20 febbraio 2022, al Estadio Algarve di Faro (Portogallo).

Italia – Norvegia Femminile 2-1 (2-1)
10′ Giacinti, 28′ Caruso, 45+2′ Ildhusoy

Italia (4-3-3): Durante; Lenzini (70′ Soffia), Orsi, Linari, Boattin (46′ Di Guglielmo); Galli (58′ Cernoia), Giugliano (68′ Rosucci), Caruso; Bonansea (78′ Serturini), Girelli (58′ Bergamaschi), Giacinti.  A disp. Giuliani, Gama, Guagni, Simonetti, Glionna, Baldi. Ct. Bertolini

Norvegia (3-4-3): Fiskerstrand; Thorisdottir (24′ Sonstevold), S. Hansen (46′ Terland), T. Hansen, Engen, Risa, Ildhusoy, Bergsvand, Eikeland, Reiten, Maanum.  A disp. Blakstad, Hasund, Mikalsen, Naalsund, Thorsnes, Haavi, Saevik, Bragstad, Skoglund, Fridlund. Ct. Sjogren

You may also like

A Coverciano – il 15 e 16 giugno – la ‘meglio gioventù’ del calcio femminile italiano: si gioca la fase finale del “Torneo Under 12 ”

Con la qualificazione del Napoli Femminile – che