Connect with us

Pubblicato

il

Il coronavirus era appena agli inizi. Presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano, dall’1 al 5 marzo,  il tecnico Jacopo Leandri, con il coordinamento del CT Milena Bertolini, aveva convocato 22 giocatrici per uno stage di preparazione del la Nazionale Under 23 Femminile.

Erano previste sedute di lavoro quotidiane e mentre mercoledì 4 marzo le Azzurrine avrebbero giocato una partita amichevole con la squadra maschile Under 15 dell’Empoli. Ovviamente tutto annullato, come il resto.

Facendo nostro il pensiero di  Carolina Morace, nel lungimirante intervento postato sul suo profilo Facebook, questo sarebbe il momento giusto per ripartire con i raduni di tutte le Nazionali femminili  >>> LEGGI QUI.

Radunare le Nazionali femminili sarebbe un segnale di ripartenza per un movimento che sta soffrendo per cento giorni di stop che rischiano di bloccare l’ascesa mediatica del movimento femminile.

Ricordiamo l’elenco delle 22 convocate:

– Portieri: Alessia Cappelletti (Comunale Tavagnacco), Alessia Piazza (Milan), Amanda Tampieri (Florentia San Gimignano, nella foto);

Difensori: Serena Ceci (Florentia San Gimignano), Lucia Di Guglielmo (Empoli Ladies), Maria Luisa Filangeri (Sassuolo), Martina Lenzini (Sassuolo), Beatrice Merlo (FC Inter), Alice Tortelli (Florentia Women’s), Angelica Soffia (AS Roma), Valery Vigilucci (Fiorentina Women’s);

Centrocampiste: Arianna Caruso (Juventus), Benedetta Glionna (Women Hellas Verona), Giada Greggi (AS Roma), Cecilia Prugna (Empoli); Flaminia Simonetti (Empoli Ladies);

Attaccanti: Agnese Bonfantini (AS Roma), Sofia Cantore (Women Hellas Verona), Gloria Marinelli (FC Inter), Martina Piemonte (Real Betis), Elisa Polli (Tavagnacco), Annamaria Serturini (AS Roma).

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi