Connect with us

Pubblicato

il

Cristiana Capotondi, attrice di successo e donna da sempre impegnata nel sociale, dimostra con i fatti il suo forte attaccamento anche al mondo del calcio.

La sua passione per il football è pervasiva. Già dal novembre del 2018 è vicepresidente della Lega Pro di Firenze, grazie alla lodevole iniziativa presa da Francesco Ghirelli. Non è un ruolo di facciata, tutt’altro. Capotondi lo interpreta con spessore. Lo dimostra concretamente attraverso la partecipazione a molte iniziative della serie C, nonostante il suo mestiere la tenga parecchio impegnata.

Da quest’anno entra a far parte anche del sistema calcio femminile. Nè poteva essere diversamente, considerata la sua grande versatilità. È stata appena nominata capodelegazione della Nazionale di Milena Bertolini. Un ruolo che si gioca sul campo, nel vero senso della parola. E che ben si attaglia alle sue qualità comunicative.

Le sue prime riflessioni, tratte dal sito della Figc, non sono di circostanza: “Sono molto emozionata per la nomina e voglio ringraziare il presidente federale Gabriele Gravina per la fiducia accordata. Non vedo l’ora di cominciare questa nuova esperienza e mettermi a disposizione della Ct Milena Bertolini, dello staff e delle calciatrici in vista degli importanti appuntamenti che ci attendono nei prossimi mesi. Sarà un onore dare il mio apporto al lavoro delle Azzurre e sostenerle in un viaggio che, a livello culturale e sociale, vale molto di più di quanto non possa esprimere il solo successo sportivo”.

Sono parole che esprimono la voglia di una partecipazione fattiva alla crescita del mondo calcistico femminile, per il suo grande rilievo in termini culturali e sociali. L’apice sono proprio le Azzurre. Al Mondiale di Francia Girelli & Co. hanno fatto da traino alla crescita di tutto il movimento. Il professionismo è alle porte. La data è stata fissata da Gabriele Gravina e coincide con la stagione 2022-23.

Non resta che ringraziarla per una passione genuina che le fa onore e che mette a disposizione di tutti. La passione colora tutto quello che tocca. Niente di più vero, nel caso di Cristiana Capotondi.

 >>> LEGGI: “Il calcio femminile, ovvero la materia della quale sono fatti i sogni”

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni5 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato2 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali4 settimane fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film