Luisa Pugnali e il poker calato alla prima di campionato

Luisa Pugnali (nella foto), nata ad Assisi il 20 marzo 1994, da quest’anno veste la maglia neroverde della Florentia San Gimignano.

È arrivata dal Sassuolo Femminile. I colori della casacca sono restati paradossalmente gli stessi. È un’attaccante di razza e di lungo corso. Vanta un palmarès prestigioso. Ha giocato anche con il Grifo Perugia (134 partite e 60 reti dal 2008 al 2016) , il San Zaccaria, la Roma Femminile e il Sassuolo Femminile

Nel campionato di Serie A 2014-15, Pugnali vestiva la maglia del Riviera di Romagna. Il club nacque il 5 luglio 2010 dalla fusione tra la A.C.F.D. CMC Dinamo Ravenna e la A.S.D. Cervia C.F. (entrambe militanti – al momento della fusione – nell’allora campionato di Serie A2).

Il 4 ottobre 2014 si giocò la prima di campionato tra Riviera di Romagna e Orobica (vecchia conoscenza del calcio femminile, retrocessa quest’anno in serie B).

La partita si chiuse con il risultato di 7-0 per le padrone di casa (per la cronaca, il Riviera di Romagna si aggiudicò anche la gara di ritorno per 3-0). In quella gara la giovanissima Luisa Pugnali, allora diciannovenne, mise a segno quattro reti in una volta sola.

Un exploit di cui si sono rese capaci alla prima di campionato – passando in rassegna gli ultimi dieci campionati della massima serie nazionale femminile oggi guidata da Ludovica Mantovani – solo altre tre giocatrici. Si tratta di Sodini (2012-13), Clelland (2016-17) e Giacinti (2018-19).

You may also like

La Nazionale Femminile Under 16 si aggiudica il Torneo Uefa giocato in Portogallo

Nonostante la sconfitta subita nella terza gara giocata