Connect with us

Pubblicato

il

Fiorentina-Florentia San Gimignano si gioca al Bozzi domenica 6 settembre (calcio d’inizio ore 17,45). Non è più un derby cittadino, da quando il club neroverde del presidente Tommaso Becagli ha deciso di trasferirsi nella città delle torri, ma resta una sfida piena di fascino. Il pronostico pende decisamente dalla parte viola. Lo dicono la classifica, i rispettivi organici e gli stessi risultati fin qui ottenuti.

La Fiorentina di mister Cincotta è un rullo compressore (6 punti in classifica con 9 reti segnate e solo 2 subite). La Sabatino, davanti, è letteralmente letale. Fin qui ha collezionato cinque reti, frutto della doppietta nella prima giornata con l’Inter e della tripletta realizzata contro il Napoli (con 2 rigori). Mascarello ne ha fatte due. Si tratta di giocatrici in grado di decidere la partita in qualunque momento. La rosa è ampia e fortissima. È sufficiente guardare ai tre portieri (Forcinella, Öhrström e Schroffenegger in ordine rigorosamente alfabetico) che sarebbero titolari fisse dovunque in serie A. Tutti i reparti contano su elementi di rango e sostitute all’altezza. La tradizione, con la Florentia, è a favore delle gigliate. Cos’altro si potrebbe aggiungere? Il risultato, sulla carta, sembrerebbe già spiattellato.

La Florentia San Gimignano di mister Stefano Carobbi (3 punti, con 1 rete segnata e 1 subita) è squadra compatta e coriacea. L’anno scorso, al Santa Lucia, si è guadagnata la (meritata) fama di ammazza-grandi. Il complesso è affiatato, considerate le undici titolari confermate dalla scorsa stagione. I nuovi arrivi sono tutti di qualità, con una menzione particolare per Sofia Cantore alla ricerca della definitiva consacrazione in chiave nazionale. La sua rete nella gara con l’Hellas Verona esprime tutto il suo talento e arriva al termine di una di quelle azioni in velocità che possono far male a chiunque. Certo le statistiche delle sfide con le viola sono molto sfavorevoli. Ma le leggi dei grandi numeri esistono proprio per essere sfatate, a un certo punto. O no?

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni5 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato2 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali4 settimane fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film