Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

Si torna di nuovo a parlare di Nazionale Femminile, finalmente (nella foto il portiere della Juventus Women, Giuliani).

Milena Bertolini ha convocato 28 giocatrici per le due partite in programma a settembre per la qualificazione al Campionato Europeo. Da sottolineare il fatto che Alia Guagni non farà parte del gruppo, che dunque scende da 28 a 27 >>> LEGGI QUI la lista completa delle convocate.

L’Italia guida il Gruppo B a punteggio pieno (6 vittorie in 6 partite, con 19 gol realizzati e 2 subiti). A tre lunghezze incalzano con 15 punti la Danimarca (ottenuti in 5 gare) e la Bosnia Erzegovina (ottenuti in 7 gare), già battuta dalle Azzurre nell’incontro di andata con il risultato di 2-0 (reti di Girelli e Giugliano). L’andata del doppio scontro con la Danimarca, che potrebbe essere risolutore per aggiudicarsi il primo posto nel raggruppamento, si giocherà il 27 ottobre al Castellani di Empoli. Il ritorno, in trasferta, il primo dicembre.>>> LEGGI QUI calendario e classifica del girone B.

Il 17 settembre potrebbero già sciogliersi alcuni nodi. Al Castellani di Empoli l’Italia affronta Israele (molto staccato in classifica con 4 punti) e già battuto in trasferta all’andata con il risultato di 3-2 >>> LEGGI QUI. La Danimarca sarà invece impegnata nella difficile trasferta in casa della Bosnia Erzegovina, di fatto condannata a vincere se vuole restare in ballo per la qualificazione. La gara di andata è stata vinta dalle danesi per 2-0 (reti di Pedersen e Nielsen). Le bosniache dovranno giocoforza provare a prendersi la rivincita. In caso di sconfitta, ovviamente, le cose diventerebbero assai complicate.

Il 22 settembre le parti saranno invertite. Mentre la Danimarca giocherà in casa con Malta (che ha 4 punti in classifica come Israele e dunque è ormai fuori dai giochi), l’Italia se la vedrà in trasferta con la Bosnia Erzegovina. Il risultato della gara in programma il 17 fra le bosniache e la Danimarca sarà fortemente indicativo del coefficiente di difficoltà della partita che l’Italia di Milena Bertolini giocherà a Zelina.

Non resta che aspettare. La parola, come sempre, passa al campo. E si sa che, nel calcio, nulla può mai essere dato per scontato.

Foto: Florentia San Gimignano Facebook

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 giorni fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Opinioni3 settimane fa

Alla Serie A Femminile serve un professionismo di sostanza

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film