Connect with us

Pubblicato

il

Sul profilo Facebook della Florentia San Gimignano compare oggi un post che enfatizza e valorizza un’idea di calcio al femminile con molte peculiarità. Lo condividiamo con i lettori di Calciopress.

* * * * * * * * *

“Quando siamo venute a San Gimignano avevamo deciso di fare “tutto al contrario”. Quanto il calcio era maschilista, noi volevamo mettere noi stesse, come donne e atlete al centro. Quanto lo scenario erano le grandi metropoli, noi ci siamo immerse nelle campagne. Quanto a dominare era una cultura del risultato, noi ci siamo riconosciute attorno a una cultura dello sforzo per superare i nostri limiti.

Quanto lo stadio diventava sempre di più una cittadella del consumo in cemento, noi siamo venute a giocare in uno stadio-giardino, che è un belvedere naturale sulle nostre torri e le nostre colline.

Ma questo ancora non ci basta.

Per fare tutto al contrario davvero occorre mettere in discussione per prima cosa le nostre abitudini, i nostri automatismi, le nostre credenze.

Veniamo da un calcio dove eravamo costrette a mangiare un panino dopo il lavoro, correndo al campo per allenarci e rientrando a casa a notte fonda. Non c’è niente di quei momenti che rimpiangiamo, perché sono un perfetto simbolo della nostra passione.

Oggi però siamo chiamate a un passaggio importantissimo: le donne nel calcio potranno diventare professioniste, ossia grazie alle nostre lotte ci siamo conquistate il diritto di poter svolgere la nostra attività agonistica in sicurezza e con le garanzie che servono a migliorare come atlete ogni giorno di più.

Giocare a San Gimignano rappresenta la scelta di dipingere una strada molto particolare per arrivare a questo momento.

La ricerca di una sostenibilità con la natura che abbiamo attorno, di un legame forte con la comunità, di una rottura con l’idea che il corpo di una sportiva sia l‘oggetto e non il soggetto di uno show”.

Fonte: Facebook Florentia San Gimignano

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 ore fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: ma sarà vera gloria?

Il passaggio al professionismo ridurrà a dieci il numero dei club iscritti alla Serie A femminile. Una riforma (affrettata?) da...

Editoriali11 ore fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi