Connect with us

Pubblicato

il

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato di Serie A Femminile, partito il 22 agosto 2020 nella sostanziale indifferenza dei media nazionali. L’informazione è affidata ai rari siti online dedicati. Troppo poco in termini prospettici

Accade così che il movimento, sempre più vicino alla transizione verso il professionismo, non riesca ancora a trovare il suo spazio nell’immaginario collettivo. Rimane un prodotto di nicchia. A dispetto della sua valenza tecnica e organizzativa, che è di tutto rispetto.

Complice anche la pandemia, tutto il mondo pallonaro è sempre più simile a una barca che naviga in mare aperto con le vele rotte. Per la massima serie nazionale femminile, il rischio più che incombente è quello di continuare a essere un mero sottoprodotto del corrispettivo maschile.

Servirà molta inventiva, condita da quel filo di follia che occorre sempre mettere in campo quando si punta a obiettivi complicati, per trainare la Serie A Femminile verso un status di tipo professionistico che non sia solo di facciata.

Gli addetti ai lavori dovranno avviare in tempo utile, anzi da subito, progetti e iniziative conformi a una svolta epocale per il movimento calcistico italiano. Soprattutto, dovranno porsi interrogativi corretti per dare soluzione alle molteplici criticità da affrontare e risolvere.

Perché il modo più semplice, efficace e (quasi) infallibile per trovare buone risposte è proprio quello di porsi buone domande. O no?

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 giorni fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato4 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi