Connect with us

Pubblicato

il

Un primo tempo caratterizzato da una buona prestazione dell’Hellas che frena gli attacchi della Juventus grazie anche alle parate di Keizer. Al 41′ arriva il vantaggio delle bianconere. Segna Girelli, al primo gol in campionato, raccogliendo con un preciso colpo di testa il corner battuto al millimetro da Cernoia e superando l’ottima Keizer che nulla può nella circostanza.

All’inizio del secondo tempo arriva il raddoppio della Juventus, sempre con Girelli e sempre di testa. Le bianconere ora dilagano. L’Hellas molla anche dal punto di vista psicologico. Al 52′ arriva anche il terzo gol, stavolta con Cernoia che bissa la rete segnata domenica scorsa al Franchi con la Fiorentina. Assist di una scatenata Hurtig, Cernoia si disimpegna bene in area e infila l’incolpevole Keizer. Per la Juve vittoria numero 100 e testa della classifica a punteggio pieno

Juventus Women – Hellas Verona Women 3-0 (1-0)

JUVENTUS WOMEN (4-3-3): Aprile; Hyyrynen, Salvai, Lenzini, Nilden (77′ Boattin); Hurtig (67′ Rosucci), Zamanian 82′ Caruso), Cernoia; Bonansea (82′ Bonfantini), Staskova (67′ Pedersen), Girelli. A disposizione: Peyraud-Magnin, Soggiu, Gama, Skovsen. Allenatore: Joseph Montemurro

HELLAS VERONA WOMEN (4-3-3): Keizer; Ledri, Ambrosi, De Sanctis, Jelencic; Lotti (70′ Rognoni), Errico, Catelli (78′ Mancuso); Nilsson (70′ Quazzico), Anghileri (70′ Dahlberg), Cedeno (80′ Marchiori). A disposizione: Casarasa, Corsi, Rizzioli,  Zoppi. Allenatore: Matteo Pachera

Marcatrici: 41′ e 47′ Girelli, 52′ Cernoia

                   * * * * * * * * * *

  • QUI JUVENTUS. Dopo essere stata ammessa alla Fase a Gironi della Women’s Champions League, la Juventus di Joe Montemurro si rituffa nel campionato. A Vinovo, per la terza di campionato della Serie A Femminile, arriva l’Hellas Verona Women, ancora fermo a quota zero dopo due pesanti sconfitte consecutive. Il club torinese è a caccia di record. In caso di vittoria, si tratterebbe della vittoria numero 100.

Ecco le dichiarazioni del tecnico bianconero a Juventus TV.

“Mi aspetto una gara contro una squadra che ha molto coraggio e pressa molto. Ci possono mettere in difficoltà e dobbiamo essere attente. Ogni partita di Serie A per noi è importante. Come sempre dobbiamo controllare il gioco e sistemare alcune situazioni. Giocando tante partite ed essendosi tante rotazioni dobbiamo trovare un ritmo alto per 90 minuti».

“Sono fortunato perché abbiamo una squadra molto equilibrata. Se faccio delle rotazioni non ho preoccupazioni a livello di gioco. Posso cambiare delle piccole cose e manteniamo lo stesso standard. Abbiamo delle Nazionali e le ragazze partiranno, bisogna sfruttare questa situazione. Poi avremo una ventina di partite in 14 settimane: dobbiamo ruotare con intelligenza ed equilibrio”.

  • QUI HELLAS VERONA WOMEN: L’Hellas, dopo le sfide perse nettamente contro Milan e Sassuolo, scenderà in campo allo ‘Juventus Training Center’ di Vinovo per il match contro la Juventus campione in carica e attualmente a punteggio pieno, avendo la Juventus che ha già strapazzato Pomigliano e Fiorentina nelle prime due giornate di campionato.

Queste le parole dell’allenatore gialloblù Matteo Pachera, alla vigilia del match.

“Abbiamo affrontato due tra le squadre più forti del campionato, e questo deve essere uno stimolo nella preparazione delle prossime sfide. Arriviamo da due impegni difficili, e ora ne arriva un altro, contro la Juventus, in una stagione in cui non esistono incontri facili.

Contro il Sassuolo abbiamo fatto non uno, ma ben due passi in avanti rispetto alla sfida di Milano. E domani, contro la Juventus, dovremo farne un altro, con la giusta determinazione. Per raggiungere la salvezza, dobbiamo proseguire nel percorso di crescita iniziato sin dal primo allenamento di questa estate.

La Juventus è un avversario che ha qualità e individualità importantissime, con una rosa da Champions League. Dovremo affrontare la sfida con la giusta mentalità, senza timore. Farà la sua partita chiaramente, ma starà a noi migliorare rispetto alle ultime due uscite, soprattutto in fase di possesso palla”.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni13 ore fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato2 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali4 settimane fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film