Connect with us

Pubblicato

il

Alla prima uscita stagionale l’Italia supera 3-0 la Moldova in un remake del match che quattro anni fa vide il debutto in panchina della Ct Milena Bertolini. Martedì Gama e compagne scenderanno in campo a Karlovac (ore 17.30) per sfidare la Croazia, che staserà farà il suo debutto nelle qualificazioni in casa della Romania.

Al ‘Nereo Rocco’ di Trieste la Moldova si chiude nella propria metà campo nel tentativo di limitare i danni, ma l’Italia è brava a far valere un’indiscutibile supremazia tecnica e a sfondare il muro avversario già nel primo tempo grazie alla doppietta di Girelli e alla rete di Giacinti.

“Siamo felici perché abbiamo iniziato questo nuovo percorso con una vittoria – ha dichiarato subito dopo il fischio finale Milena Bertolini – mi è piaciuto l’atteggiamento delle ragazze, ma c’è un po’ di rammarico per aver sbagliato tanto sotto porta. Ora ci aspetta la Croazia, che è una squadra molto fisica e con buone individualità. Contro di loro dovremo essere più precise e cattive sotto porta”.

Italia-Moldova 3-0 (3-0)

ITALIA FEMMINILE (4-3-3): Giuliani; Bergamaschi (dal 13’ st Serturini), Gama (dal 13’ st Salvai), Linari, Bartoli; Giugliano (dal 36’ st Caruso), Rosucci, Cernoia (dal 27’ st Boattin); Bonansea (dal 27’ st Glionna), Giacinti, Girelli. A disp.: Baldi, Durante, Di Guglielmo, Lenzini, Soffia, Galli, Glionna, Pirone. Ct: Bertolini

MOLDOVA FEMMINILE (4-4-2): Munteanu; Covali, Cerescu, Prisăcari, Mițul; Mardari (dal 41’ st Tez), Topal, Colesnicenco, Țabur; Chiper, Colnic (dal 1’ st Chirica). A disp.: Dumic, Panova, Railean, Burdeniuc, Doiban, Catarău, Costin, Brînza. Ct: Blanuta

Arbitro: Watson (SCO). Assistenti: Allan (SCO) e Robertson (SCO). IV Ufficiale: Hendry (SCO)

Marcatrici: 15’ pt e 27’ pt Girelli, 35’ pt Giacinti

Fonte Tabellini: Figc 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi